Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
Basket B Femminile

La Ren-Auto perde a Finale Emilia (65-51). Sesto posto per le riminesi

In foto: La Ren-Auto Happy Basket Rimini 2021-2022
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 8 mag 2022 22:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

FINALE EMILIA-REN-AUTO 65-51 (15-11; 15-15; 13-9; 22-16), giocata domenica 8/5

IL TABELLINO
FINALE EMILIA: Conte 2, Bozzoli 6, Todisco 5, Ghelli, Bozzali 2, Calzolari 11, Gavagna 2, Branca, Benedusi 4, Cadoni 20, Vancini, Pincella 13. All. Bregoli.

REN-AUTO: Novelli 20, Pignieri 6, Renzi 4, Borsetti, Capucci 3, Lazzarini 13, Benicchi 2, Tiraferri 3, Mescolini, Gambetti. All. Rossi.

Arbitri: Boudrika e Mazza.

CRONACA E COMMENTO
Per l’ultima giornata di campionato la Ren-Auto viaggia verso Finale Emilia per un match che non conta da nessun punto di vista, dato che le rosanero sono già certe di chiudere al sesto posto assoluto del raggruppamento Emilia Romagna/Marche. Coach Rossi deve fare a meno delle gemelle Duca, ma recupera Renzi che comunque non al top. Primo tempo in equilibrio con le padrone di casa che fanno valere i quattro punti di vantaggio accumulati nel primo quarto, 30-26. Nella seconda metà di gara Finale fa decisamente meglio della Ren-Auto e vince meritatamente 65-51.

IL DOPOGARA
«Sulla partita di stasera ho poco da dire – commenta coach Rossi: Finale ha giocato meglio e ha meritato di vincere. A fine gara negli spogliatoi ho ringraziato le ragazze per l’impegno e il lavoro svolto nell’arco di questi tre anni: abbiamo avuto parecchi problemi legati al covid e qualche brutto infortunio, ma nei limiti del possibile la squadra si è sempre allenata al massimo, mi ha seguito e si è creato un gruppo unito. L’unico rimpianto è appunto quello di aver avuto qualche assenza di troppo, ma in ogni caso credo che i risultati siano stati assolutamente positivi. Anche in situazioni di emergenza non abbiamo mai subito imbarcate, ce la siamo giocata con tutte, anche con squadre che hanno straniere e giocatrici pagate, e ci siamo tolti qualche bella soddisfazione. Oltretutto alla fine il nostro girone della prima fase si è rivelato molto competitivo, visti i risultati ottenuti da Ancona e Senigallia nella poule playoff, e questo aumenta la soddisfazione per i risultati ottenuti. In questi tre anni si sono visti miglioramenti individuali tanto nelle giocatrici inserite da fuori, quanto in quelle cresciute con noi e abbiamo regolarmente inserito ragazze del settore giovanile in prima squadra, come previsto dal nostro progetto. Non posso che essere soddisfatto, il quadro complessivo è positivo».

Massimiliano Manduchi
Ufficio Stampa Rimini Happy Basket