Indietro
domenica 15 maggio 2022
menu
dal 15 maggio

Dedicata agli sguardi la quinta edizione di "Filo per Filo - Segno per Segno"

In foto: la presentazione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 13 mag 2022 15:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Torna, con la quinta edizione, Filo per Filo | Segno per Segno, festival delle arti dell’infanzia e dell’adolescenza creato da Alcantara Teatro per dare voce all’espressività giovanile contaminando i contesti urbani. Dopo alcuni eventi in anteprima, la rassegna è pronta per partire dal 15 maggio al 19 giugno a Rimini e Santarcangelo di Romagna. Il programma prevede azioni teatrali, passeggiate, installazioni e laboratori. Il tema portante di quest’anno sarà: sguardi.

Il dialogo di SGUARDI ha caratterizzato la nostra comunicazione quotidiana con gli altri a partire dal mese di febbraio del 2020, con l’inizio della pandemia – spiega Alcantara Teatro –. Gli SGUARDI trovano una forma nell’arte, trovano espressione e diventano strumento di comunicazione e di bellezza. Filo per Filo | Segno per Segno vuole stimolare la partecipazione diretta dei giovanissimi (bambine, bambini e adolescenti) in un’ottica di cittadinanza attiva e consapevole, incentivando la riflessione, la creatività e lo spirito di iniziativa e, allo stesso tempo, creando momenti di socialità, in un clima di dialogo e benessere, sempre più importanti in questo periodo, in cui si rende necessario sostenere i ragazzi ad affrontare e a superare le difficoltà derivanti dalla crisi pandemica. Il progetto vuole assecondare il desiderio espresso dai giovani stessi, di ampliare il valore e la funzione del teatro uscendo dai confini dei luoghi teatrali e collegarsi alle diversificate realtà attive sul territorio in ambito ambientale e sociale, favorire la nascita di nuove idee, creare momenti condivisi, sviluppare una maggiore consapevolezza del territorio e divenire così parte attiva del cambiamento“.

Nel mese di giugno irromperanno in città manifesti inediti che non vogliono fare pubblicità, ma raccogliere i pensieri dei bambini e invitano a guardare il mondo attraverso i loro occhi saggi. Un invito alla meraviglia, alla speranza e all’immaginazione.

 

Gli appuntamenti

AL MONDO VOGLIO DIRE – 150 bambini e ragazzi si raccontano

A dare il via al festival sarà lo spettacolo L’altra metà ospitato nella sala alta del PART di Rimini (piazza Cavour) domenica 15 maggio alle 16 e alle 17.30 (info e prenotazioni: 320 0261464). Le performance dei ragazzi del Laboratorio Stabile continueranno fino a giugno nei vari spazi di Rimini e Santarcangelo (ingresso a contributo libero).

Dal 15 maggio tornano anche le STORIE SUL FILO: a volte è importante chiudere gli occhi e concedersi il tempo di ascoltare. Brevi favole o “consigli dell’esperto” al telefono per riflettere e sorridere sulle cose del mondo chiamando il numero 0549 886525.

 

A SCUOLA DI LIBERTÀ

Martedì 14 giugno alle 18 nel giardino del CEIS sarà ospite Luigi D’Elia con Aspettando il vento, storia che ha scritto insieme a Francesco Niccolini ambientata in un luogo che esiste davvero, la Riserva Naturale di Torre Guaceto in Puglia (5€, prenotazioni online: www.filoperfilo.it). A seguire aperitivo e musica.

Luigi D’Elia presenterà inoltre uno studio de La luna e i falò ispirata all’opera di Cesare Pavese sabato 18 giugno alle 21 a Mutonia in collaborazione con Mutoid wast company (Santarcangelo). Durante il festival, l’attore e regista Luigi D’Elia insieme a Roberto Aldorasi sarà in residenza a Rimini ospite di Alcantara, per un primo studio sulla nuova produzione INTI Landscape of the moving tales (prenotazioni online: www.filoperfilo.it).

 

PAESAGGI CREATIVI

Domenica 22 maggio alle 16 ritrovo Piazza sull’acqua a Rimini: prenderà vita un flash mob al Parco XXV aprile con le bambine, i bambini e gli adolescenti del Laboratorio Stabile Alcantara insieme ad Antonio Catalano, che in mezzo alla natura racconterà storie surreali e poetiche di personaggi pieni di meraviglia.

Lunedì 6 giugno alle 20.30 al Parco dei Cappuccini di Santarcangelo, Curiosando tra cielo e terra con Selvatica Esplorazioni: al tramonto ci si immerge nella natura infinitamente piccola curiosando tra piante e animali, per poi abituare piano piano gli occhi al buio e farci guidare nell’osservazione astronomica dell’infinitamente grande, con l’ausilio di telescopio e raggio laser. Ad accompagnarci le Guide Ambientali Escursionistiche Massimo Guerra, Roberto Sartor e Irene Valenti (5€, prenotazioni: 333 5662609).

Martedì 7 giugno (ore 18.30, 19.30 e 20.30) alle Grotte di Santarcangelo, Tra luce e ombra: storie e racconti in luoghi nascosti (3€, prenotazioni: 345 4886194, 333 5662609).

Venerdì 17 giugno alle 11 al Borgo San Giuliano, Cuciniamo col sole con Matteo Muccioli: il sole fa crescere il nostro cibo, il sole può cucinarlo; scopriamo insieme come e cosa si può cucinare… e che sapore ha (prenotazioni: 320 0261464)

Domenica 19 giugno alle 9.30 dalla Piazza sull’acqua-invaso ponte di Tiberio parte lo Sketch bike tour con Monica Gori in collaborazione con Fiab Rimini: pedalando e camminando si fa letteralmente un giro in bicicletta con un quaderno per gli schizzi in tasca (adulti 8€, bambini 6€, prenotazioni: 366 5061910).

 

GIARDINI SEGRETI

Sabato 11 e lunedì 13 giugno alle 10 all’Oasi WWF Ca’ Brigida Creare nella natura – giovani e land art: grazie alla guida artistica di Mutoid Waste Company verrà realizzata un’installazione con materiali naturali lungo uno dei sentieri quale testimonianza di rispetto e attenzione per la natura. Saranno inoltre previste visite guidate (prenotazioni: 320 0261464).

Sabato 18 giugno e domenica 19 giugno (dalle 15.30 alle 17.30) all’Ala nuova Museo della città, Corpi sismici: un percorso intrapreso da ragazzi tra i 15 e i 20 anni che hanno affrontato discussioni sulla conoscenza del proprio corpo e sul rispetto di quello degli altri, sul riconoscimento e sull’approfondimento delle emozioni legate alle percezioni corporee. Il momento conclusivo di questa esperienza è un allestimento visivo e sonoro. Il pubblico viene invitato a entrare in una ipotetica clinica per intraprendere un viaggio fantastico  all’interno del corpo al fine di cercare di risolvere le malattie emozionali che lo attanagliano (prenotazioni: 345 4886194, 333 5662609). Il progetto a cura di Alcantiere/Alcantara OFF è vincitore del bando ThinkUp! di AVIS Emilia-Romagna.

Altre notizie