Indietro
menu
normative ignorate

Coriano Futura. Giunta Spinelli: spot elettorali coi soldi dei cittadini

In foto: dal FB di Coriano Futura
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 3 mag 2022 15:26 ~ ultimo agg. 15:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Coriano Futura accusa il sindaco Spinelli e la sua Giunta di uso improprio a fini elettorali dei canali informativi istituzionali del Comune di Coriano.

“Il 28 aprile scorso nelle case dei corianesi – spiega una nota di Coriano Futura – è stato recapitato “Coriano Informa”, ennesimo strumento di propaganda con cui la Giunta glorifica e celebra in maniera pomposa gli straordinari (ahem…) risultati conseguiti negli ultimi dieci anni. Il tutto a poco più di un mese dalle elezioni. Sorvoliamo sul fatto che nella pubblicazione in questione non è presente nemmeno un piccolissimo spazio dedicato alle voci delle minoranze consigliari (che pure rappresentano una parte della comunità), contrariamente a quanto vorrebbe la par condicio o perlomeno la buona creanza. Sorvoliamo anche sui costi (tuttora sconosciuti) di questo nuovo spot elettorale finanziato con i soldi dei cittadini. Ma non possiamo sorvolare su quelle che sono le normative e su una palese violazione delle stesse. Dal 28 aprile scorso – come comunicato dalla Regione Emilia-Romagna con una nota protocollata a tutti i Comuni – sono in vigore le disposizioni di applicazione della normativa in materia di par condicio – previste dalla legge 22 febbraio 2000, n. 28 e s. m. e dal Codice di autoregolamentazione di cui al DM 8 aprile 2004. L’articolo 9 della legge n.28 afferma chiaramente che “è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione, ad eccezione di quella effettuata in forma impersonale ed indispensabile per l’efficace svolgimento delle proprie funzioni”.

“La Giunta Spinelli non solo è andata contro la normativa – conclude Coriano Futura – facendo recapitare il magazine “Coriano Informa” proprio il giorno 28, ma continua imperterrita ad utilizzare la pagina Facebook istituzionale del Comune di Coriano come un canale di propaganda a reti unificate, mancando così di rispetto a tutti i cittadini”.