Indietro
venerdì 20 maggio 2022
menu
Calcio Serie D

Rimini-Ghiviborgo 1-1: cronaca, tabellino, video e gallery

In foto: Germinale festeggiato dai compagni dopo l'1-0
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
dom 24 apr 2022 10:00 ~ ultimo agg. 25 apr 19:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI-GHIVIBORGO 1-1

Il pericolo adesso è farsi prendere dall’angoscia, ripensando alle occasioni perse. Non solo a quelle non sfruttate nel pomeriggio piovoso del “Romeo Neri” con il Ghiviborgo, ma anche a quelle di altre gare (derby con il Ravenna compreso) che avrebbero potuto chiudere il discorso promozione anzitempo. E invece ci sarà da lottare fino alla fine perché con questo passo falso (un pareggio così, subendo gol al 90°, non può essere definito solo “mezzo”) i biancorossi si sono giocati uno dei due jolly a disposizione. A Germinale e compagni, dopo la sconfitta nel big match del “Benelli”, servivano quattro vittorie e due pareggi nelle ultime sei per avere la certezza del primato senza pensare ai risultati dei bizantini. Con l’Alcione sono arrivati tre punti, con i toscani solo uno. Questo significa che adesso tra Athletic Carpi (in trasferta), Seravezza (in casa), Sasso Marconi (in trasferta) e Lentigione (in casa) i romagnoli potranno permettersi solo un altro segno X, sempre che il Ravenna faccia filotto nelle ultime cinque (cosa possibile ma non scontata). La matematica dice che in questo momento il Rimini ha sei punti e una partita giocata in più del Ravenna. Domenica prossima, 1 maggio, saranno i biancorossi a “gufare” (come avranno fatto oggi i giallorossi) bomber Saporetti e compagni, che ospiteranno al “Benelli” l’Athletic Carpi e che in caso di vittoria si riporterebbero a -3. Ma torniamo alla partita con il Ghiviborgo. Il Rimini del primo tempo, pur giocando prevalentemente nella metà campo toscana, non ha fatto vedere la sua faccia migliore. Il momento più brillante dei biancorossi è stato in avvio di ripresa, complice l’inserimento di Ferrara. Ma la differenza l’ha fatta la faccia “cattiva” con cui i padroni di casa sono usciti dallo spogliatoio, aggredendo gli avversari, che non riuscivano più a palleggiare e men che meno a ripartire. Non per caso il gol è arrivato in quel momento, al 10′, con Germinale. Poi le occasioni per chiudere il discorso, non sfruttate (e questa sta diventando una pessima abitudine). L’uscita dal campo contemporanea di Tonelli e Gabbianelli ha privato il Rimini dei due giocatori che meglio sanno palleggiare. La punizione per gli errori commessi è arrivata con il gran tiro di Sall, non contrastato con la consueta determinazione da Tanasa (forse per paura del secondo giallo) e sul quale forse Marietta avrebbe potuto fare qualcosa in più. Minuti finali ancora decisivi quindi con il Ghiviborgo, come all’andata, quando Pietrangeli pareggiò al 90′ e Bachini realizzò il gol del 2-1 al 93′. “Ci sono squadre contro le quali in una stagione non riesci a vincere” ha detto a fine partita mister Gaburro. E allora è bene voltare pagina e guardare al futuro con ottimismo… tanto il Ghiviborgo il Rimini da qui alla fine non lo incontrerà più.

IL TABELLINO
RIMINI: 1 Marietta, 3 Haveri, 4 Tanasa, 6 Panelli, 7 Tonelli (35′ st 8 Pari), 10 Gabbianelli (29′ st 26 Greselin), 11 Piscitella, 18 Lo Duca, 30 Andreis (1′ st 17 Ferrara), 31 Pietrangeli, 32 Germinale (29′ st 9 Mencagli). A disp.: 22 Piretro, 2 Deratti, 24 Pecci, 25 Arlotti, 28 Cuccato. All. Gaburro.

GHIVIBORGO: 1 Nucci, 2 Mosti, 3 Baggiani (43′ st 20 Belluomini, 49′ st 18 Tragni), 4 Monacizzo, 5 Sorbo, 6 Lauria (15′ st 15 Melandri), 7 Fazzi, 8 Bachini, 9 Sall, 10 Nottoli, 11 Bongiorni (39′ st 13 Riccioni). A disp.: 12 Tremori, 14 Molinaro, 16 Velani, 17 Campani, 19 Passarello. All. Vangioni.

ARBITRO: Gianluca Catanzaro di Catanzaro..
ASSISTENTI: Lorenzo Chillemi di Barcellona Pozzo di Gotto ed Alessandro Gennuso di Caltanisetta.

RETI: 10′ st Germinale, 45′ st Sall.

AMMONITI: Sall, Mosti, Tanasa, Mencagli, Piscitella, Fazzi.

ESPULSI: 36′ st Mosti per doppia ammonizione, 47′ st Mencagli per doppia ammonizione.

NOTE. Corner: 5-2.

I RISULTATI DELLA 34a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D IN TEMPO REALE E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Battere il Ghiviborgo per vendicare la sconfitta dell’andata e mettere pressione al Ravenna, che contro l’Athletic Carpi scenderà in campo domenica 1 maggio. Questo il duplice obiettivo del Rimini, che al “Romeo Neri” ha conquistato 46 dei suoi 82 punti in classifica che gli permettono di guardare tutti dall’alto verso il basso. I toscani di punti ne hanno 36 e sono in lotta per evitare i play out.

In casa biancorossa indisponibili Carboni e Tomassini. Due le novità rispetto all’undici iniziale anti-Alcione: Pietrangeli in difesa e Germinale in attacco.

Rimini in maglia a scacchi biancorossi, in nero gli ospiti.

La partita. Si gioca. A 9′ il tiro di Mosti dal limite dell’area viene deviato in corner, il primo della partita. Nulla di fatto sugli sviluppi.
All’11’ Sall entra in ritardo su Marietta, che ha già recuperato il pallone. Giallo per il numero 9 toscano.
Al 13′ Germinale non arriva per poco sul traversone di Tonelli, Nucci può bloccare.
Al quarto d’ora Sall ingaggia un duello in velocità con Panelli, che lo costringe ad allargarsi, il suo destro da posizione defilata non crea grattacapi a Marietta.
Al 20′ anche i romagnoli battono il loro primo angolo, nulla di fatto.
Al 23′ Mosti mette al centro, Marietta non ci arriva, la porta è sguarnita ma la difesa di casa libera.
Al 24′ traversone dalla trequarti di Lo Duca per la girata di testa di Germinale, Nucci para senza patemi.
Un minuto dopo Gabbianelli punta Baggiani e mette al centro, Germinale tenta la girata, sfera oltre la traversa.
Una manciata di secondi dopo nuovo colpo di testa di Germinale, sempre su cross di Lo Duca, pallone a fondo campo.
Al 28′ il fendente di Andreis non va distante dal bersaglio.
Al 36′ cross di Haveri da sinistra e incornata di Andreis, che impatta male. Pallone lontano dai pali difesi da Nucci.
Al 37′ Haveri tiene in campo il pallone, Tonelli lo mette in mezzo, Sorbo lo allontana, Tanasa stoppa e calcia, la sfera sorvola la traversa.
Al 38′ Germinale non può calciare perché caricato da Mosti, per l’arbitro si può proseguire. I giocatori di casa protestano.
Al 41′ Pietrangeli calcia da centro area, la difesa ospite si salva in qualche modo. Solo corner per il Rimini. Gabbianelli scambia corto con Piscitella, poi Tonelli crossa sul secondo palo, il colpo di testa di Haveri manda il pallone tra le braccia di Nucci.
Al 43′ terzo angolo per il Rimini, nulla di fatto.
Dopo due minuti di recupero, si va all’intervallo sullo 0-0.

La ripresa inizia con Ferrara in campo al posto di Andreis. I biancorossi partono con il piede sull’acceleratore.
Al 2′ Gabbianelli calcia sul primo palo, Nucci si salva in angolo.
Al 10′ il Rimini passa: cross di Ferrara, girata di Piscitella e correzione vincente di Germinale. 1-0 e corsa sotto la Curva Est.
Al 14′ il tiro dal limite di Tonelli termina a lato di poco.
Al 16′ la punizione di Ferrara dal limite dell’area sorvola la traversa.
Al 17′ Sall per il neoentrato Melandri, Marietta in uscita lo contiene, concedendo solo angolo.
Al 20′ Mosti va al tiro contrastato da Haveri, Marietta respinge, sul proseguo dell’azione Fazzi scivola al momento di impattare sull’assist di Bachini.
Al 32′ Tonelli perde palla, cross potente di Melandri, Bachini ci mette la testa, ma la sua deviazione è lontana dal bersaglio.
Al 33′ Tonelli in area rinuncia al tiro per servire Greselin, Nucci salva la sua porta.
Al 36′ Mosti trattiene Mencagli e si becca il secondo giallo. Ghiviborgo in dieci.
Al 43′ doppia occasioni per i biancorossi: prima ci prova Pari da posizione defilata, poi Greselin prova a ribadire in rete, ma la retroguardia toscana respinge ancora.
Al 45′ il Ghiviborgo pareggia con Sall, che lascia partire un siluro che Marietta può solo toccare. 1-1.
Cinque i minuti di recupero.
Al 47′ ristabilita la parità numerica: Mencagli rifila una gomitata ad un avversario e l’arbitro gli mostra il secondo giallo. Si chiude in dieci contro dieci.
Aggiunti altri due minuti di extra-time.
L’ultima possibilità è un corner battuto da Ferrara, nulla di fatto.
Arriva il triplice fischio. Finisce 1-1 tra Rimini e Ghiviborgo. I toscani tra andata e ritorno sono riusciti a strappare quattro punti ai biancorossi.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI NICOLA STRAZZACAPA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO