Indietro
menu
Ricoveri, aumento contenuto

Report Ausl Romagna. Contagio in risalita per la quarta settimana

In foto: repertorio
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 6 apr 2022 16:46 ~ ultimo agg. 21:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il contagio rimane in ascesa in Romagna ma senza portare al momento conseguenze allarmanti in termini di ricoveri.

Nella settimana tra il 28 marzo e il 3 aprile nel territorio dell’Ausl Romagna sono stati eseguiti 28.873 tamponi (molecolari e antigenici) registrando 7.750 nuovi casi positivi (27.0%). Per la quarta settimana consecutiva si registra un aumento dei nuovi casi sia in termini assoluti (+ 616) che percentuali
verosimilmente in relazione alla diffusione della variante Omicron BA.2. In crescita il tasso d’incidenza totale dei nuovi casi negli
ultimi sette giorni /100.000 abitanti in tutti i distretti dell’AUSL della Romagna.
Si registra un tasso di occupazione di posti letto da parte di pazienti affetti da COVID ancora in crescita rispetto alla scorsa settimana ed in totale risultavano ricoverati 209 pazienti (la settimana precedente 188), mentre i ricoverati in terapia intensiva risultavano tre.  E’ in continua riduzione da 6 settimane anche il numero dei decessi.

In provincia di Rimini i nuovi casi sono stati 2.044, rispetto ai 1.827 della settimana precedente. I casi attivi sono saliti da 2.393 a 2.616. Resta un focolaio in una struttura ospedaliera, nessuno nelle RSA (due la settimana precedente). L’incidenza settimanale dei nuovi casi su centomila abitanti nel distretto di Rimini sale da 519 a 611; nel distretto di Riccione è stabile (da 598 a 597).

Complessivamente sono stati sospesi 139 operatori tra dipendenti e convenzionati in tutta l’azienda USL della Romagna. La percentuale dei sospesi sul totale degli operatori con obbligo vaccinale è pari o inferiore al 1% in tutti gli ambiti territoriali e non si apprezzano sostanziali differenze tra Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna.