Indietro
menu
I redditi comune per comune

Redditi 2020. La provincia diventa più povera: nessun comune sopra i 20.000 €

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 14 apr 2022 14:18 ~ ultimo agg. 15 apr 10:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’anno dello scoppio della pandemia è stato segnato, dichiarazione Irpef alla mano, da un calo generalizzato dei redditi degli italiani. Il dato medio del 2020 si è attestato a 21.570 euro, vale a dire l’1,1% in meno rispetto al 2019. Questa la fotografia scattata dal Mef. L’impatto del covid si è fatto sentire parecchio anche in provincia di Rimini che già solitamente non brilla per redditi elevati. Così nelle dichiarazioni 2020, nessun comune raggiunge la soglia dei 20mila euro di reddito medio a fronte di una media in Emilia Romagna di 23.680 euro. In vetta c’è il capoluogo Rimini con 19.832 euro, seguito da Montegridolfdo con 19.763, Santarcangelo con 19.692 e Riccione con 19.252. Anche nel 2019 in testa c’erano gli stessi comuni ma tutti con redditi superiori ai 20mila euro. Di poco sopra i 19mila anche San Giovanni in Marignano e Cattolica. Il comune più “povero” è anche il più piccolo della provincia: Casteldelci con un reddito medio di 13.137 euro per i suoi 290 contribuenti. I comuni dove invece si contano più “paperoni”, con un reddito superiore ai 120mila euro, sono Rimini con 824, Riccione con 201, Santarcangelo con 110 e Cattolica con 95. Il maggior numero di contribuenti in provincia rientra nella fascia di reddito 0/10.000 euro subito davanti a quella 15/26.000. E ci sono anche 24 contribuenti a Rimini e 5 a Riccione che denunciano reddito zero o inferiore.

I redditi 2020

I redditi 2019