Indietro
menu
disagi e multe

Pasqua ebraica a Rimini, nel weekend rimosse decine di auto in zona mare

In foto: Una delle vie interessate dal divieto di sosta con rimozione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 20 apr 2022 15:26 ~ ultimo agg. 21 apr 11:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Complice la Pasqua ebraica, con numerosi ospiti che alloggiano al Grand Hotel di Rimini, e connessi motivi di ordine pubblico e sicurezza, lo scorso 7 aprile è stata emanata un’apposita ordinanza di circolazione (la numero 122704), sottoscritta dall’ufficio autorizzazioni della polizia Locale su richiesta della questura, di divieto di sosta con rimozione, dalle ore 18 di mercoledì 13 aprile alle ore 22 di domenica 24, riguardante tutta l’area attorno al cinque stelle.

Inevitabili i disagi per i tanti turisti, ma anche per i riminesi, che nel weekend pasquale hanno affollato la zona di piazzale Fellini decidendo di raggiungerla in auto. Infatti, a causa del divieto di sosta esteso a buona parte dell’area, sono venuti a mancare almeno una cinquantina di posti auto che in giorni festivi come quelli di Pasqua e Pasquetta avrebbero fatto molto comodo. Si è così innescata una caccia al parcheggio che alla fine ha visto molti automobilisti arrendersi e parcheggiare ugualmente nelle aree vietate, con conseguente rimozione dei mezzi e inevitabili multe da parte della polizia Locale.

Alla fine, nell’arco dei tre giorni (sabato 16, domenica 17 e lunedì 18), sono state almeno 40 le vetture portate vie dal carro attrezzi del soccorso stradale. Ovviamente, come accade in questi casi, non sono mancate le proteste dei proprietari delle auto rimosse, costretti a pagare 170 euro di rimozione più 30 euro di multa. Tra questi anche alcuni turisti delusi e addirittura dei dipendenti in servizio al Grand Hotel.