Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Al Tennis Club Riccione

Open di Primavera: nel femminile finale Grymalska (n.1)-Schaefer (n.2)

In foto: Anne Schaefer
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 18 apr 2022 20:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gran finale domani (martedì) per il torneo nazionale Open di Primavera organizzato dal Tennis Club Riccione che oggi (lunedì) ha celebrato le semifinali.

La prima a staccare il biglietto per il match-clou è stata la 2.1 Anastasia Grymalska, testa di serie n.1 del torneo della Perla Verde. La portacolori dell’Unione Sportiva Beinasco, con un passato in Romagna tra Tennis Villa Carpena, Tc Valmarecchia e Ct Zavaglia, si è imposta in un match molto tirato sulla 18enne Ginevra Parentini Monterbruno (2.4), testa di serie n.5, per 6-3, 6-4. Alla fine la differenza l’ha fatta l’esperienza e la sagacia tattica della Grymalska, ma della Perentini hanno impressionato accelerazioni e velocità di palla.

Nell’altra semifinale poca storia, ha vinto facile la n.2 del seeding, la 2.1 tedesca ma ormai abruzzese d’adozione Anne Schaefer, ex n.161 del ranking mondiale nel 2009. La portacolori del Circolo Tennis Porto San Giorgio ha dominato la sorpresa del torneo, la 2.7 Ludovica Pierro, 15 anni del Ct Lucca, per 6-1, 6-0.

Finale dunque domani alle 15 tra le prime due del seeding, Anastasia Grymalska ed Anne Schaefer.

Intanto nel tabellone intermedio di 3a successo della 3.1 Emanuela D’Alba (Tc Faenza) sulla 3.2 di casa Francesca Sparnacci per 6-4, 6-2.

A seguire le semifinali del singolare maschile. Il primo a scendere in campo è stato il 2.5 riminese Alberto Bronzetti, portacolori del Tc Viserba, che nei quarti aveva beneficiato del forfait del n.1 del seeding, il 2.1 Antonio Campo, opposto al 2.3 lituano Julius Tverijonas (n.4). Inizio difficile per il romagnolo, che poi ha preso fiducia ed in rimonta, davanti ad una bella cornice di pubblico, ha sconfitto 1-6, 6-3, 10-5 il 27enne nazionale di Coppa Davis lituano, giocatore solido, con un gruzzolo di punti Atp.

Nella seconda semifinale il 2.3 riminese Alberto Morolli, testa di serie n.2, ha affrontato in serata il pari classificato Giulio Colacioppo, testa di serie n.3. Il riminese che si allena nel team agonistico del Tc Riccione diretto dal maestro Giovanni Marra aveva battuto nei quarti per 6-1, 4-6, 10-7 il 2.5 Marco Cinotti (Ct Massa).

Martedì le finali, alle 15 la femminile, alle 17 la maschile. Il giudice di gara è Simone Lusini, direttore di gara Moreno Pecci.