Indietro
menu
Cronache dal primo aprile

In acqua davanti al Castello un'altalena e un pesce (anche troppo riuscito)

In foto: da "La Rimini Sparita"
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 1 apr 2022 12:43 ~ ultimo agg. 2 apr 12:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Annunciamo con estremo piacere la donazione al Comune di Rimini della nostra altalena, precedentemente installata in riva al mare nella stagione estiva, da oggi posizionata tutto l’anno – per la gioia di grandi e piccini – nello specchio d’acqua antistante il Castello malatestiano. Siamo certi che Sigismondo Pandolfo e, con lui, Federico Fellini sarebbero stati fieri dell’opera e non avrebbero disdegnato un dondolìo… ♥️
L’opera verrà intitolata “Fatti un selfie come lo Sceicco Bianco” – Rimini, 1 Aprile 2022″.

Così la pagina Facebook “Rimini Sparita” questa mattina ha accompagnato la foto della celebre altalena di fronte al rinnovato monumento cittadino. Ottenendo in breve centinaia di like, emoticon sorridenti ma anche qualche commento contrariato da chi, forse troppo abituato a far partire in automatico l’indignazione, non ha pensato che potesse essere un geniale pesce d’aprile.

Non l’unico. Il gruppo La Viserba che vorremmo, ad esempio, ha annunciato con enfasi il prossimo trasferimento dell’anfiteatro romano dalle parti di Rimini nord: resterebbe da scegliere, per la nuova “destinazione”, tra l’area della pantera in via Sacramora e il camping Carloni a Viserbella.