Indietro
lunedì 16 maggio 2022
menu
Ciclismo Giovanile

Al via la Scuola di Ciclismo Giovanissimi della Juvenes Ciclismo

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 10 apr 2022 11:05 ~ ultimo agg. 11:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto sabato 9 aprile al Pistino Ciclistico MTB Michael Antonelli, Parco Laiala di Serravalle, l’OPEN DAY GIOVANISSIMI organizzato dalla Juvenes Ciclismo in collaborazione con il Comitato Memorial Michael Antonelli, che apre ufficialmente la stagione ciclistica 2022 con la Scuola Ciclismo Giovanissimi per bambini e bambine nei giorni di mercoledì e venerdì alle ore 17:15.

Una giornata di sport dedicata ai giovanissimi alla presenza dei Campioni professionisti del passato che hanno scritto le belle pagine delle due ruote come IVAN BASSO, PETR UGRYUMOV, DANIELA VERONESI e appassionati come il Segretario Cultura, Istruzione, Politiche Giovanili Andrea Belluzzi, l’ex Presidente FSC Enea Santi, la mamma Marina, il Parroco di Serravalle Don Simone Tintoni e tifosi di Ivan Basso, vincitore di due Giri d’Italia e medaglia d’argento ai Campionati Mondiali Juniores nel 1995 a San Marino.

Il progetto messo in campo dagli organizzatori con la Scuola di Ciclismo Giovanissimi fa parte di una precisa strategia che guarda con attenzione alla promozione ed allo sviluppo del Ciclismo Giovanile per diventare sul territorio il punto di riferimento per le famiglie e per i giovani che intendono avvicinarsi al mondo delle due ruote. Il marchio di qualità della Scuola di Ciclismo della Juvenes è legato alle competenze dei Tecnici Petr Ugryumov, Luca Zafferani, Daniela Veronesi che vi operano con il supporto dello Staff composto da Giorgio Guidi, Sergio Zafferani, Antonio Rossi.

Con l’anno 2022 la Società Sportiva Juvenes entra nel suo 69° anno di attività dedicate al Ciclismo, con l’auspicio che questa disciplina sportiva, nel solco della tradizione Juvenes possa ancora nel tempo proseguire la strada intrapresa con le dovute attenzioni, rispetto e considerazioni dovute da chi al momento si gira dall’altra parte.