Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Squadre in campo per il 27° turno nel segno della CAFE Week of Action

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
ven 18 mar 2022 13:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Recuperati i match del 15° turno nel doppio appuntamento infrasettimanale, il Campionato Sammarinese è pronto a reimmettersi nel flusso del suo calendario originale. Domani (sabato) i quattro anticipi della 27a giornata, con La Fiorita e il Tre Penne che proseguiranno la loro querelle a distanza per la vetta, e Tre Fiori-Folgore senz’altro da configurarsi come uno dei piatti forti dell’intero turno, se non altro per il blasone meritato dalle due compagini nelle ultime stagioni. In quella attuale, i campioni in carica giallorossoneri stentano a decollare: la 7a posizione non racconta fedelmente i fasti di un anno fa, ma la rosa a disposizione di Omar Lepri resta temibile per tutte, ed inoltre la squadra di Falciano ha di recente trovato una certa continuità di rendimento – tre pareggi e una vittoria nelle ultime quattro gare – che certo porta con sé motivazioni ed energie mentali aggiuntive in un periodo di super lavoro in cui un po’ tutti devono fare i conti con infortuni, acciacchi e gambe pesanti.

Del resto, la continuità è un tema di strettissima attualità anche in casa Tre Fiori: la squadra, passata dalle cure di Floriano Sperindio a quelle di Gian Luca Borgagni, è in serie aperta da ben sedici gare (la metà delle quali vinte), porta a casa l’intera posta da due turni e non prende gol da quattro. Numeri che di recente hanno consentito alla banda gialloblù di cementare la terza posizione e di poter rivolgere più di un pensiero anche alla seconda. Nessuna squalifica maturata nell’ultimo turno né in casa Folgore né n casa Tre Fiori: le due squadre, separate al momento da 12 lunghezze, si daranno battaglia a Fiorentino agli ordini del signor Domenico de Girolamo.

Come detto, La Fiorita e Tre Penne duelleranno su campi diversi per la vetta. Quest’ultima, dopo due pareggi e un turno di riposo, resta in mano alla squadra di Città, che però ha visto assottigliarsi il margine fino a due lunghezze, davvero troppo poco perché Stefano Ceci e i suoi ragazzi possano dormire sonni tranquilli. Scampato il pericolo infrasettimanale, con La Fiorita che ha mancato la possibilità di far sua la prima posizione in virtù degli scontri diretti, i Biancoazzurri cercano il ritorno alla vittoria a spese del Fiorentino, proprio la formazione che ha rallentato la rincorsa della banda di Montegiardino lo scorso martedì. Così facendo gli uomini di Malandri hanno dato continuità ai risultati dell’ultimo periodo, una continuità che intendono prolungare anche domani con uno scalpo dei più eccellenti. Sarà il campo di Domagnano ad ospitare la sfida diretta da Emiliano Albani.

La Fiorita invece giocherà a Montecchio, opposta a quel Domagnano che di recente ha raddrizzato il proprio cammino e anche registrato la difesa, imbattuta da tre gare. L’asticella ora si alza per i Lupi, alla ricerca di ulteriore tranquillità dopo essersi svincolati dalla zona più calda del Girone Unico. Assente Mazzavillani per squalifica; arbitra Andrea Piccoli.

L’altro anticipo sarà quello che vedrà di fronte Cosmos e Cailungo. Entrambe vengono da una sconfitta, ma dal peso specifico differente visti gli obiettivi in gioco: la squadra rossoverde stava provando a rientrare, pur a piccoli passi, nella lotta per il Turno Preliminare, mentre i Gialloverdi, ultimi senza vittorie all’attivo, hanno presumibilmente rinunciato da tempo a questa possibilità. Cancellare lo 0-4 incassato dal Faetano e riprendere l’attacco alla coppia San Giovanni-Murata – ultime squadre al momento qualificate per la post-season e domenica di fronte nello scontro diretto – sono i pensieri dominanti tra le file della squadra allenata d Protti, che incrocerà il proprio cammino con quella di Bobo Gori sul manto di Acquaviva. Non ci sarà Marinaro, squalificato. Dirigerà Elison Luci.

Domenica sarà il giorno del confronto ravvicinato fra Virtus e Pennarossa. Tornate entrambe alla vittoria nel corso del turno infrasettimanale, le due formazioni si presentano a questo appuntamento divise da soli tre punti, con la Virtus, quarta, che vuole recuperare terreno dalle posizioni da podio e il Pennarossa, quinto, desideroso di annullare tutto il proprio ritardo ma anche di approfittare del turno di riposo del Faetano, sesto ad un punto dai Biancorossi. Gigi Bizzotto non avrà a disposizione Alex Nodari, squalificato. Si gioca a Domagnano; arbitra Andrea Mei.

Evitata sui titoli di coda la sconfitta con la Folgore grazie ad un rigore di Olcese, la Libertas chiede a sé stessa il ritorno al successo nell’incrocio con la Juvenes-Dogana, penultima forza del girone e in grado di portare a casa un solo punto nelle ultime tre uscite. Non che i granata abbiano saputo fare tanto meglio: i punti raggranellati nelle ultime tre gare sono due, ed imporre un cambio di passo al proprio cammino è l’idea che guida la squadra di Borgo Maggiore, che dovrà fare a meno dello squalificato Barretta, mentre sull’altro fronte mancherà per lo stesso motivo Mezzadri. Sarà il “Crescentini” di Fiorentino ad ospitare la sfida affidata al fischietto di Outail Kaddoudi.

Murata-San Giovanni sarà una sorta di spareggio con in palio lo svincolo momentaneo dalla linea di confine fra chi proseguirà la propria stagione anche dopo la 30a giornata e chi invece non lo potrà fare. In effetti, le due squadre sono appaiate a 23 punti nella zona di frontiera: sotto di loro inizia il conto delle escluse, con il Cailungo però non così distante – sei punti di ritardo – da non potersi fare nuovamente minaccioso già in questo turno, nel caso in cui faccia bottino pieno con il Cosmos. In effetti, la squadra rossoverde guarda con estremo interesse allo scontro fra le due dirette rivali, che certo farà perdere punti vitali ad una di esse se non ad entrambe. Posta in gioco estremamente alta, dunque, in una sfida che andrà in scena sul manto di Montecchio, con Antonio Ucini chiamato a capitanare la quaterna arbitrale designata. Marco Tognacci non avrà a disposizione Lorenzo Montebelli, appiedato dal Giudice Sportivo per somma di ammonizioni.

Questo sarà anche il week-end in cui la FSGC metterà sul campo iniziative legate alla CAFE Week Of Action, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’inclusione e dell’accessibilità, così importanti e così attuali anche nel mondo del calcio. Per questo motivo, prima del fischio d’inizio tutte le squadre mostreranno un banner verso la tribuna per testimoniare l’impegno del calcio sammarinese a favore degli utenti con disabilità. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’iniziativa della gara con commento audio-descrittivo per utenti non vedenti realizzata sabato scorso con l’ausilio delle nuove telecamere automatiche Spiideo. Il video, riferito a San Giovanni-La Fiorita, è disponibile da ieri sul canale YouTube della FSGC. L’invito della Federcalcio, da sempre in prima linea al fianco del CAFE (Centro Europeo di Accesso al Calcio), è quello di riservarvi almeno una quindicina di minuti di fruizione della gara ad occhi chiusi, per entrare nella dimensione percettiva di chi non gode del senso della vista ma, come chiunque altro, ha pieno diritto di prendere parte all’evento-partita. L’iniziativa sarà replicata in occasione dell’amichevole del 25 marzo fra San Marino e Lituana.

Questo il quadro completo della 27a giornata di campionato:

FSGC | Ufficio Stampa