Indietro
menu
La viabilità a cantieri chiusi

Parco del Mare, consegna a cavallo tra maggio e giugno. Assetto viabilità

In foto: il parco del mare
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 30 mar 2022 15:06 ~ ultimo agg. 31 mar 13:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I cantieri in corso per i tratti due e tre del Parco del Mare sono tornati protagonisti in consiglio comunale a Rimini a seguito di una interrogazione del consigliere Stefano Brunori della Lista Lisi. Per quanto riguarda la chiusura dei lavori, l’assessore Mattia Morolli ha assicurato che le quattro aziende impegnate stanno rispettando la tabella di marcia. Ancora manca l’arrivo delle ultime due tranche del legno brasiliano utilizzato per i camminamenti, “ma al netto di situazioni impreviste – ha spiegato l’assessore – confidiamo di consegnare i lungomare tra il mese di maggio e l’inizio del mese di giugno.” L’assessora Roberta Frisoni ha invece fornito delucidazioni sull’assetto della mobilità a lavori ultimati premettendo che l’obiettivo è quello di alleggerire il traffico veicolare a mare della linea ferroviaria grazie ad una serie di parcheggi di attestamento a monte che intercettino le auto. In corrispondenza dei tratti ultimati del Parco del Mare, saranno i viali delle Regine a diventare le strade di scorrimento bidirezionale sia per la viabilità privata che per il Trasporto Pubblico Locale. Col rischio, paventato dal consigliere Brunori, di mandare definitivamente in tilt il traffico estivo tra bus, pullman turistici e “carico e scarico”. L’assessora Frisoni ha spiegato che già nel corso della prossima estate sarà ridotta la frequenza della Linea 11 per spostare più utenti sul Metromare e liberare spazio per la mobilità privata. Inoltre, sempre a cantieri ultimati, le attività di carico e scarico si potranno effettuare anche nella Ztl del Parco del Mare. La Frisoni evidenzia poi un altro problema, quello della sosta sui viali delle Regine dove molte auto parcheggiano nonostante i divieti. Una pratica che, col doppio senso di marcia, finirebbe per bloccare il traffico. “Ne abbiamo già parlato con la polizia locale chiedendo molta attenzione nei prossimi mesi“. E’ in corso infine un ragionamento tra l’amministrazione e gli operatori in merito alla logstica per tentare di alleggerire il carico sulla zona mare.