Indietro
menu
la presentazione

Al Ceccarini di Riccione arrivano due nuovi primari donne

In foto: la presentazioni dei due nuovi primari del Ceccarini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 22 mar 2022 15:22 ~ ultimo agg. 23 mar 11:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Due nuovi direttore di struttura complessa all’ospedale Ceccarini di Riccione. Sono la dottoressa Marina Terzitta per l’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione e la dottoressa Cristina Trojani per l’Unità Operativa di Medicina Interna.

Le due professioniste sono state presentate oggi a Riccione nel corso di una conferenza stampa alla presenza di Tiziano Carradori e Mattia Altini, rispettivamente direttore generale e sanitario dell’Ausl Romagna e Bianca Caruso, direttore del presidio ospedaliero. Quest’ultima, a margine della conferenza, ha annunciatogli imminenti interventi di miglioria che verranno apportati al nosocomio riccionese grazie ad una parte dei fondi del Pnrr destinati all’Ausl Romagna. Il Ceccarini vedrà la ristrutturazione di 10 posti di Medicina d’urgenza, di cui 4 di semi-intensiva, una nuova Gastroenterologia (la speranza è di vederla completata entro settembre), un allargamento della parte ambulatoriale di cardiologia, interventi di efficientamento energetico (la sostituzione degli infissi e l’installazione di luci a Led), una controsoffittatura in Medicina e una nuova Tac di ultima generazione da consegnare entro fine mese al Pronto Soccorso.

Le schede dei due nuovi primari 

La dott.ssa Marina Terzitta

Ravennate, già direttore facente funzione dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Riccione, la dottoressa Marina Terzitta si è laureata in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Bologna specializzandosi in Anestesia e Rianimazione. Dopo diverse esperienze professionali maturate al Policlinico Sant’Orsola di Bologna, inizia a lavorare come dirigente medico nel reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Forlì. Qui nel 2003 assume l’incarico dirigenziale di alta professionalità denominato “Rianimazione in Emergenza”. Poi diventa prima responsabile Medico della Terapia Intensiva di Forlì nel 2012 e successivamente, nel 2019, della struttura semplice di Terapia Intensiva afferente al reparto di Anestesia e Rianimazione. La dottoressa Terzitta ha sviluppato  nel corso degli anni comprovata esperienza nella gestione dei pazienti critici che necessitano di trattamenti intensivi e sub-intensivi e dei pazienti chirurgici complessi con plurime insufficienze, svolgendo una intensa attività anche come anestesista nel settore dell’endoscopia digestiva e toracica, della radiologia interventistica/diagnostica e dell’emodinamica. Ha competenze nell’utilizzo di metodiche nell’ambito dell’attività di prelievo di organi e tessuti ai fini di trapianto e ha seguito in prima persona l’attivazione di un ambulatorio di follow up dei pazienti in terapia Intensiva. Componente del Gruppo Regionale della Società Italiana Chirurgia dell’Obesità e membro della European Society of Intensive Care Medicine (ESICM) e della Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care (SIAARTI) è professore a contratto presso l’Università di Bologna per il terzo anno del Corso di Laurea in Scienze Infermiersitiche nella disciplina “Cure Intensive e Pronto Soccorso”. E’ autrice e coautrice di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali. Ha inoltre partecipato a spedizioni a scopo umanitario con l’Associazione Interplast Italy-Presidente in qualità di anestesista e rianimatore.

 

La dott.ssa Cristina Trojani

 Romana di origini ma riminese d’adozione, la dottoressa Cristina Trojani si laurea  in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Modena, specializzandosi in Endocrinologia. Dopo aver frequentato uno stage presso l’ambulatorio  di Seminologia  all’Università  La Sapienza, nel 1989 inizia il suo percorso professionale in Romagna. Dapprima presta attività come dirigente medico nel reparto di Medicina Interna II dell’ospedale di Rimini, poi nel 2016 entra in corsia all’ospedale Ceccarini di Riccione dove lavora come diabetologa all’Unità Operativa di Medicina e Angiologia, sviluppando specifiche competenze cliniche e gestionali. Dopo un primo incarico di consulenza, studio e ricerca ‘Piede Diabetico’,  nel 2019 assume l’incarico qualificato per la ‘Gestione clinico-organizzativa del paziente con Piede Diabetico’. E’ stata referente di formazione per il Dipartimento delle Malattie Endocrino Metaboliche e Gastroenterologiche dell’allora Usl di Rimini dal 2004 al 2008, del risk managment fino al 2016. Consigliere regionale dell’Associazione Medici Diabetologici – AMD dal 2004 al 2008, è membro del Gruppo di Studio “Diabete e Gravidanza” della Società Italiana di Diabetologia – SID e del Gruppo intersocietario SID/AMD Piede Diabetico. Ha organizzato numerosi corsi educativi per pazienti diabetici su argomenti inerenti la patologia (patogenesi, dieta, terapia farmacologico, ecc). Ha collaborato alla realizzazione di Linee guida sulla corretta gestione dei farmaci, trattamento lesioni difficili e piede diabetico e alla stesura e divulgazione del Percorso aziendale diagnostico-terapeutico assistenziale sul Piede Diabetico. Ha svolto attività di ricerca in ambito Endocrinologico e Diabetologico e ha partecipato a numerosi studi di good clinical practice come co-investigator e principal investigator.