Indietro
giovedì 19 maggio 2022
menu
Calcio Serie D

Aglianese-Rimini, la vigilia di Marco Gaburro

In foto: Marco Gaburro, allenatore Rimini F.C.
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 29 mar 2022 12:35 ~ ultimo agg. 30 mar 14:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Superato l’ostacolo Mezzolara al “Romeo Neri” (1-0), il Rimini è pronto a mettersi in viaggio per la Toscana per affrontare la trasferta di Agliana. I neroverdi sono sesti in classifica con 42 punti, i biancorossi sono in testa a quota 73. L’Aglianese ha vinto una sola partita delle ultime sette giocate, collezionando nelle altre sei tre sconfitte, tutte per 0-3, e tre pareggi (tra cui il 2-2 di Ravenna). Situazione delicata in casa romagnola sulla mediana, dove si contano diversi acciaccati: Andreis, Greselin, Callegaro e Pari, con Kamara che è ancora in Nazionale.

All’andata, il 14 novembre, il Rimini si impose 5-1, rimontando il gol in apertura di Del Dotto con la tripletta di Mencagli e le reti di Tomassini e Piscitella.

Neanche il tempo di godersi la vittoria di sabato con il Mezzolara che è già ora di tornare in campo. “Tempo di godersi la vittoria è bene non ce ne sia troppo – attacca l’allenatore del Rimini FC, Marco Gaburro -. È il momento di rimanere concentrati e andare avanti nel nostro percorso”.

L’Aglianese nel girone di ritorno non sta viaggiando a grandi ritmi in termini di punti fatti. “È vero che l’andamento non è arrembante, ma ha avuto diversi problemi di organico, ma sono stati bravi a compattarsi. E a Ravenna hanno fatto bene, così come in casa hanno perso poco. È una squadra equilibrata, che sa stare in partita, che ha giocatori che possono fare la differenza. Va presa con le pinze. È una squadra che definisco di “leoni feriti”, giocatori nella singola partita possono trovare colpi. Hanno Michelotto e Artioli, giocatori che possono incidere sulla partita sia per la qualità che hanno che per come calciano le palle inattive. Sono due giocatori che quando sono in giornata possono dire la loro. Poi c’è Colombini, che sulle palle inattive è molto pericoloso”.

Avrete qualche defezione a centrocampo. “Noi abbiamo tanti elementi, tutti bravi, ci sono momenti della stagione in cui gioca qualcuno e altri in cui gioca qualcun altro. Quando tocca a loro si fanno trovare pronti, in una logica di alternanza. In questo momento credo conti tantissimo come si arriva alla partita e come si corre durante la partita”.

Chi non ci sarà? “Dovrebbero mancare Andreis e Greselin, che dovrebbe essere a disposizione per la partita di domenica. Callegaro ha avuto un po’ di febbre. Kamara è ancora in nazionale. Pari sta bene. Schiereremo un centrocampo a tre, sono in tre: abbiamo Tonelli, Tanasa e Pari, gli stessi tre che hanno giocato a Correggio”.

Le scelte saranno condizionate da come ha visto i giocatori nella prima partita del trittico ravvicinato? “Io sinceramente sabato li ho visti tutti bene, farei giocare gli stessi. I turni di riposo li do nella logica delle tre partite e non da come li ho visti. Dobbiamo essere in palla sia mercoledì che domenica. Mi piace lo spirito che mettono tra di loro, nell’incitarsi a vicenda, anche tra pari ruolo. Questo spirito lo dobbiamo difendere e anche alimentare perché altrimenti si spegne”.

È logorante ragionare sempre sul proprio risultato e su quello del Ravenna, che non molla? “La classifica porta questa rivalità, io sto pensando all’Aglianese e poi penserò al Fanfulla. Noi pensiamo a noi e penso che anche il Ravenna pensi a se stesso e non tanto al Rimini. Siamo consapevoli che lo scontro diretto possa essere a una certa distanza, a un’altra o a un’altra ancora. Noi facciamo bene in queste due partite che ci porteranno allo scontro diretto e poi ci penseremo. Penso sia più un gioco mediatico che qualcosa all’interno dello spogliatoio, dove secondo me non c’è”.

LA 30a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA CLASSIFICA

I CONVOCATI IN CASA RIMINI F.C.

Al termine dell’allenamento di rifinitura mister Marco Gaburro ha convocato i seguenti giocatori:
PORTIERI: MARIETTA, PIRETRO
DIFENSORI: CARBONI, CONTESSA, CUCCATO, DERATTI, HAVERI, LO DUCA, PANELLI, PIETRANGELI
CENTROCAMPISTI: PARI, TANASA, TONELLI
ATTACCANTI: ARLOTTI, FERRARA, GABBIANELLI, GERMINALE, MENCAGLI, PECCI, PISCITELLA