Indietro
venerdì 27 maggio 2022
menu
Calcio Serie D

Tritium-Rimini 0-3: cronaca, tabellino, video e gallery

In foto: Gabbianelli ha appena segnato il 3-0 del Rimini
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
dom 6 feb 2022 11:14 ~ ultimo agg. 7 feb 18:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

TRITIUM-RIMINI 0-3

Questa volta la capolista approccia bene il match anche in trasferta trovando il gol del vantaggio dopo dieci minuti con Mencagli, al primo sigillo lontano dal “Neri”. I biancorossi controllano, ma la Tritium non sembra affatto squadra da ultimo posto e si viva a più riprese dalle parti di Marietta (sempre attento e che manterrà inviolata la sua porta per la quarta gara di fila). Il primo tempo è piacevole, ricco di capovolgimenti di fronte, e con piatto forte un gol da favola, quello del raddoppio romagnolo, autore Deratti, che al minuto 33 di sinistro scaglia il pallone al volo sotto la traversa (chapeau!). Nella ripresa la gara è più nervosa. Un minuto prima della mezzora Gabbianelli sigilla la sua prestazione già più che positiva con il gol che chiude definitivamente i giochi: 3-0, punteggio fotocopia di quello di quattro giorni fa con la Bagnolese. Ma lì si era al “Romeo Neri” ed un 3-0 in trasferta (pur sul campo dell’ultima della classe) è tutta un’altra storia. Una vittoria che comunque non porta via molte energie nervose ai biancorossi, grazie soprattutto al vantaggio trovato già nei primi minuti. Il Ravenna non molla: batte 3-1 il Mezzolara e tiene il passo del battistrada. Continua quindi il derby romagnolo in vetta (con terzo incomodo il Lentigione, che non fa punti solo perché non sta giocando). Non sarà invece un derby a distanza quello di domenica prossima, perché il Rimini ospiterà il Forlì, che oggi ha trionfato (4-1) con l’Athletic Carpi. Partita da non perdere per nessuna ragione: tutti al “Romeo Neri” senza se e senza ma!

IL TABELLINO
TRITIUM: 1 Migliore, 2 De Stefano, 3 Talarico, 4 Fabiani (37′ st 15 Guida), 5 Maspero, 6 Meregalli, 7 Capua (25′ st 17 Franchi), 8 Gambino, 9 Gobbi, 10 D’Agostino (25′ st 19 Melandri), 11 Orefice (11′ st 20 Salami). A disp.: 12 Dieci, 13 Buono, 14 Vincenzi, 16 Corioni, 18 Garcia. All. Rossini.

RIMINI: 1 Marietta, 2 Deratti, 3 Haveri, 4 Tanasa, 5 Carboni, 6 Panelli, 9 Mencagli (25′ st 21 Tomassini), 10 Gabbianelli (33′ st 7 Tonelli), 11 Piscitella (34′ st 17 Ferrara), 26 Greselin, 30 Andreis (30′ st 8 Pari). A disp.: 22 Piretro, 15 Contessa, 18 Lo Duca, 31 Pietrangeli, 32 Germinale. All. Gaburro.

ARBITRO: Dylan Marin di Portogruaro.
ASSISTENTI: Marco Tuccillo di Pinerolo e Damiano Caldarola di Asti.

RETI: 10′ pt Mencagli, 33′ pt Deratti, 29′ st Gabbianelli.

AMMONITI: Deratti, Maspero, Orefice, Salami, Marietta.

NOTE. Corner: 7-4.

I RISULTATI DELLA 22a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D IN TEMPO REALE E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Rimini e Tritium guardano la classifica dai due estremi: primi i romagnoli (51 punti), ultimi (a pari punti con il Progresso) i lombardi (a quota 17). È testacoda allo stadio Comunale “La Rocca” di Trezzo sull’Adda. Sulla panchina dei padroni di casa fa il suo esordio il tecnico Rossini, che in settimana ha preso il posto di Tricarico, cui è stato fatale il K.O. nel derby infrasettimanale in casa del Fanfulla.

Gaburro ritrova Panelli, che ha scontato la squalifica e torna dal primo minuto. Unica altra novità nell’undici iniziale rispetto al match vinto mercoledì con la Bagnolese sempre in difesa, a destra, dove Deratti viene preferito a Lo Duca. Tonelli ha recuperato, ma parte dalla panchina.

Padroni di casa in maglia biancazzurra, in maglia verde e pantaloncini rossi gli ospiti.

La partita. Si gioca. Il primo squillo è del Rimini: dopo due giri di lancette il tiro di Tanasa è alto.
Al 5′ punizione dal limite dell’area per i lombardi: calcia D’Agostino, conclusione centrale bloccata a terra da Marietta.
Al 6′ lancio di Tanasa, Andreis di testa per Gabbianelli, il cui sinistro dal limite è fuori bersaglio.
Un minuto dopo ci riprova Gabbianelli, ma impatta male. Pallone lontano dai legni difesi da Migliore.
Al 9′ cross di Piscitella e incornata di Andreis, l’estremo di casa neutralizza in due tempi. Il numero 30 biancorosso resta a terra, poi può riprendere.
Al 10′ il Rimini passa con Mencagli, che approfitta di un errore di Fabiani per presentarsi a tu per tu con Migliore: prima prova il pallonetto, sulla ribattuta del portiere ribadisce in rete di testa. 1-0 per la capolista e nono centro stagionale per il numero 9 biancorosso, il primo lontano dal “Neri”.
Al 14′ il primo angolo della partita, è per i romagnoli: batte Gabbianelli, ci prova Panelli, poi la sfera gli sbatte addosso e finisce oltre la linea di fondo campo.
Al 19′ primo corner anche per i locali: D’Agostino per l’incornata di Capua, che taglia sul primo palo, sfera oltre la traversa.
Al 21′ cross di Haveri, Mencagli con la porta spalancata manca l’appuntamento con il gol. Occasionissima Rimini!
Al 26′ D’Agostino inventa per Orefice, che controlla e calcia, Marietta dice no, deviando in angolo.
Dalla bandierina D’Agostino cerca direttamente la porta, esterno della rete.
Al 28′ Gobbi va giù dopo il contatto con Carboni, poi Orefice salta Panelli ma calcia il terreno, si rialza, recupera la sfera e va alla battuta, Carboni salva.
Momento di pressione della Tritium, che batte un altro angolo.
Al 32′ angolo per i romagnoli: Gabbianelli tocca corto per Piscitella, che gli restituisce il pallone, idea del numero 10 per Greselin, assist per Carboni, palo, l’azione prosegue, cross di Haveri per il colpo di testa di Tanasa, Migliore fa muro con il corpo.
Sugli sviluppi del conseguente corner il Rimini trova il raddoppio: il cross di Piscitella trova l’opposizione di Meregalli, Deratti inventa un sinistro al volo dal limite dell’area che si infila sotto la traversa. È un eurogol quello che porta i ragazzi di Gaburro sul 2-0.


Al 36′ la conclusione di D’Agostino dai 20 metri è sull’esterno della rete.
Al 37′ ancora D’Agostino, Marietta neutralizza in due tempi.
Al 44′ Haveri avanza a sinistra, pallone a Greselin, la cui battuta dal limite dell’area è debole, nessun problema per Migliore.
Al 45′ sugli sviluppi di un corner per la Tritium, Maspero va al tiro, Marietta blocca a terra.
Dall’altra parte del campo Greselin può ancora calciare, nulla di fatto neanche in questa occasione.
Dopo un minuto di recupero si va all’intervallo con il Rimini avanti 2-0.

Si gioca la ripresa. Dopo neanche un minuto il destro di Talarico termina a lato di un niente.
Al 5′ il tiro su punizione dal limite dell’area di D’Agostino scavalca la barriera e finisce alto di poco.
All’11’ Piscitella per Greselin, che colpisce troppo d’esterno, il pallone colpisce Mencagli e finisce a fondo campo.
Al 16′ Gabbianelli parte dalla metà campo biancorossa, avanza, chiede lo scambio a Mencagli, Greselin lo serve in area, Migliore tocca, ancora Gabbianelli per Greselin, che apre per Mencagli, chiuso in angolo.
Al 23′ il destro di Andreis è alle stelle.
Nello stesso minuto, dall’altra parte del campo, Salami per Gobbi, doppio passo a saltare Carboni e tiro sull’esterno della rete.
Al 29′ Greselin recupera la sfera e serve Tomassini, pallone in mezzo per Piscitella, velo per spalancare la porta a Gabbianelli, per il quale è un gioco da ragazzi realizzare il gol del 3-0. Ottavo gol per il numero 10 biancorosso.
Al 34′ il tiro di Gobbi sibila a lato.
Al 42′ ripartenza del Rimini: lancio di Tonelli per Ferrara, che da destra prova a servire Pari al centro, pallone troppo lungo.
Al 45′ angolo per i padroni di casa: Panelli anticipa Guida di testa e sventa la minaccia.
Quattro i minuti di recupero.
L’ultima opportunità è un calcio piazzato dal limite dell’area di Maspero, che colpisce la barriera.
Secondo 3-0 di fila per il Rimini, che per la quarta gara consecutiva mantiene la sua porta inviolata. I biancorossi salgono a quota 54 in classifica. Sempre cinque i punti di vantaggio sul Ravenna, secondo, vittorioso in casa (3-1) sul Mezzolara.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI NICOLA STRAZZACAPA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO