Indietro
menu
La presentazione ufficiale

Il liceo musicale all'Einstein completa la rete riminese. Con un pensiero all'Unesco

In foto: la conferenza stampa di presentazione
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
mer 2 feb 2022 13:36 ~ ultimo agg. 3 feb 11:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con l’avvio a settembre della nuova sezione, il liceo Einstein di Rimini diventerà ufficialmente un liceo musicale, uno dei quattro in Emilia Romagna. La classe avrà 20-25 allievi, già sono arrivate le richieste di iscrizione. Si tratta del compimento di un lungo percorso che ha visto il sostegno del Comune e della Provincia di Rimini, dell’Istituto Musicale Lettimi nonché di diversi sponsor: SGR è già intervenuta con diecimila euro, Confindustria ha manifestato interesse al sostegno. L’investimento per i primi tre anni sarà di almeno settantamila euro (di cui trentamila già dal primo anno), grazie agli investimenti di Comune di Rimini e Gruppo SGR, a cui si aggiungono gli investimenti della Provincia di Rimini nell’implementazione delle infrastrutture e​ del Liceo stesso relativamente alla strumentazione.

E oggi, presentando ufficialmente il nuovo liceo musicale, il vicesindaco Chiara Bellini lancia un auspicio, alla luce della crescita formativa musicale ma anche del recupero di luoghi della musica come il teatro Galli: quello che Rimini possa arrivare a essere riconosciuta dall’Unesco come città creativa della musica (già lo sono, ad esempio, Bologna e Pesaro). Sono diverse, in provincia, le secondarie di primo grado che hanno già sezioni o corsi a indirizzo musicale: l’Istituto Alighieri di Rimini, il Battelli di Novafeltria, L’Istituto Comprensivo 1 di Riccione e il “Valle del Conca”. L’Istituto Lettimi sta completando il processo di statizzazione in Istituto di Alta formazione artistica e musicale.


Come sarà il nuovo liceo musicale Einstein

il Liceo Scientifico A. Einstein possiede già una dotazione di base di strumentazioni musicali e di locali idonei che permette di ospitare, da subito ed in piena operatività, il nuovo corso.

Tale condizione è maturata al termine di una lunga sperimentazione dell’introduzione dell’offerta formativa a indirizzo musicale nell’ambito dell’istituzione scolastica, a partire dal 2002/2003, quando il Liceo Einstein attivò un laboratorio musicale pomeridiano che dall’anno scolastico 2006/2007 si trasformò nel progetto di una sezione di Liceo Scientifico con offerta formativa musicale extracurricolare (nell’ambito della quale veniva approfondita la cultura musicale, integrandola con quella umanistica e scientifica). Dal 2020 tale opportunità venne estesa a tutti gli studenti del Liceo, indipendentemente dall’indirizzo di studi intrapreso; nel maggio 2021 è stata inoltre inaugurata nel giardino del Liceo Einstein la “Casa della Musica” . Oggi, pertanto, il Liceo Einstein può disporre di un assetto particolarmente favorevole all’avvio del corso musicale.

I locali già disponibili e pienamente fruibili presso i quali verrà ospitato il corso sono: 2 aule

insonorizzate nel predetto edificio denominato Casa della Musica, costituenti a tutti gli effetti una succursale dedicata allo studio strumentale individuale e alla Musica da Camera; n. 5 aule situate al piano rialzato del Liceo, da utilizzarsi per le lezioni collettive del mattino e individuali del pomeriggio,

a cui si aggiungono altre 5 aule situate al primo piano per le lezioni individuali di musica pomeridiane, dotate di postazione digitale, LIM/videoproiettore, tende oscuranti;

1 biblioteca ampia e accogliente per le lezioni di musica d’insieme, storia della musica, teoria/analisi musicale;

1 Aula Magna (220 posti) per lezioni/concerto, saggi, musica d’insieme, dotata di impianto audio/video professionale;

1 laboratorio attrezzato (con 25 postazioni informatiche) e una nuovissima aula

digitale (con pannelli fonoassorbenti di ultima generazione, tende oscuranti, videoproiettore, 19 tablet, postazione PC notebook per il docente, banchi modulari, armadio Lap Bus) per attività di informatica/acustica musicale e attività di gruppo; n. 2 palestre per prove generali di eventi, spettacoli, performance in collaborazione con altre arti;

le strumentazioni musicali già disponibili sono: 6 pianoforti acustici (di cui 2 a mezzacoda e 4 verticali); 3 pianoforti digitali; percussioni di varia tipologia (membranofoni, idiofoni: set di batteria, glockenspiel, xilofoni); strumenti acustici ed elettrici – n. 2 chitarre acustiche, n. 1 basso elettrico; strumentazione digitale – n. 2 tastiere digitali, n. 1 loopstation, computer con software di notazione e registrazione musicale; impianto audio e di registrazione professionale – 2 casse attive, 1 mixer 16 canali, 2 microfoni; leggii e strumenti di supporto meccanico.


Cosa prevede la rete pubblico-privata di sostegno alla formazione musicale (scheda a cura dell’Amministrazione Comunale):

Oltre al Comune e alla Provincia di Rimini, hanno preso parte alla rete di sostegno anche l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Lettimi” di Rimini e il Gruppo Società Gas Rimini; a questi si aggiunge la manifestazione di interesse anche da parte di Confindustria. il sostegno al nuovo Liceo musicale si connota come rete pubblico privata che ha al suo interno soggetti appartenenti al mondo imprenditoriale con una significativa capacità aggregativa, i quali, al di là della mera contribuzione finanziaria, sono in grado di svolgere un ruolo di “pivot” di rete molto importante per garantire la sostenibilità del Liceo, per promuoverne i prodotti artistici, nonché per favorire la collocabilità degli studenti al termine del percorso di studi. La rete si caratterizza per flessibilità e capacità di adattamento alle mutazioni del contesto, in ragione dell’apertura a nuovi soggetti che intendano aggregarsi in futuro.

La Rete si propone l’obiettivo generale di sostenere la costituzione ed il funzionamento del Liceo musicale e coreutico – sezione musicale nel territorio provinciale e, nello specifico, persegue i seguenti obiettivi:

  1. a) garantire la disponibilità di locali idonei per lo svolgimento delle attività del Liceo Musicale, sia nell’ambito

degli spazi già assegnati al Liceo Scientifico Einstein, sia presso altri locali messi a disposizione dal Comune di

Rimini e dall’Istituto Superiore “G. Lettimi”;

  1. b) cooperare al fine di perseguire le opportunità offerte dal territorio per l’attivazione di potenziali sbocchi

occupazionali correlati al percorso di studi del Liceo Musicale e Coreutico;

  1. c) garantire attrezzature e strumentazioni musicali idonee allo svolgimento delle attività didattiche;
  2. d) promuovere un contesto favorevole ad intercettare finanziamenti pubblici e privati per sostenere le

attività del Liceo e l’occupabilità degli allievi;

  1. e) promuovere la diffusione dei contenuti artistici prodotti dal Liceo;
  2. f) promuovere e valorizzare progetti di ricerca didattica e di innovazione pedagogica, fondati su esperienze

concrete realizzate tra docenti, studenti e altri operatori in àmbito scolastico ed extra scolastico.