Indietro
giovedì 26 maggio 2022
menu
meteoroby

Fine settimana nuvoloso ma l'inverno prosegue mite e senza pioggia

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 18 feb 2022 11:20 ~ ultimo agg. 12:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Nuvolosità sparsa, ma nessun cambiamento significativo all’orizzonte. Febbraio continua ad essere un mese siccitoso e con temperature decisamente sopra media. Le previsioni per il fine settimana di Roberto Nanni, tecnico meteorologo di Ampro, lo confermano.
Archiviata la breve fase perturbata che ci ha interessato ad inizio di settimana, l’alta pressione torna ad abbracciare la nostra Regione. E lo farà tramite una massa d’aria particolarmente mite, che già in questi giorni determina giornate più stabili e soleggiate, spingendo le temperature ben oltre le medie del periodo. La forza motrice di queste correnti occidentali, che dall’Oceano ci investiranno portandoci un assaggio di primavera, saranno richiamate da due centri di bassa pressione che, muovendosi a Nord del Vecchio Continente, costringeranno a mettere in stand-by l’Inverno per diverso tempo. Ciò consentirà alla fascia anticiclonica più temperata di occupare in maniera quasi stazionaria le latitudini mediterranee, impedendo alle perturbazioni più organizzate di raggiungere il nostro Stivale. Nessun cambiamento quindi sul ‘fronte’ della siccità. Anche le proiezioni modellistiche a lungo termine propendono per questo tipo di circolazione: mantenuta, se non altro fino a fine mese, dalla presenza di un’alta pressione ancora ingombrante e da una sostanziale assenza di precipitazioni significative. Del resto, gli unici disturbi a cui potremo andare incontro, nei prossimi giorni, si limiteranno al passaggio di un debole sistema nuvoloso che, a cavallo tra sabato 18 e domenica 19, ci riporterà qualche pioggia, seguita da un rinforzo della ventilazione e da un ridimensionamento delle temperature. Introducendo forse un po’ d’instabilità anche nel primo giorno della settimana.

In sintesi ci attende un venerdì prevalentemente soleggiato, salvo la presenza di nubi irregolari basse e stratificate sulle pianure al mattino e dopo il tramonto: le quali potranno favorire la formazione di foschie anche dense e locali banchi di nebbia, in special modo sulle aree centro-orientali. Degli addensamenti nuvolosi sul crinale appenninico potranno dar luogo in serata a qualche sporadico episodio precipitativo, ma contenuto ai rilievi più occidentali della nostra Regione. Sabato: vengono previsti dei cieli generalmente molto nuvolosi o coperti associati a deboli piogge intermittenti che nel corso del pomeriggio tenderanno ad interessare le pianure centro-orientali e successivamente le rispettive coste. Nottetempo ed al primo mattino sarà ancora probabile la formazione di foschie dense e banchi di nebbia sulle aree pianeggianti. Domenica: iniziale condizione di nuvolosità diffusa con residui e deboli fenomeni precipitativi al mattino sulla Romagna. Il successivo miglioramento determinerà un diradamento delle nubi con tendenza a schiarite sempre più ampie a partire da ovest.

Temperature: in generale aumento, con minime comprese tra 5 e 8 gradi; mentre le massime potranno risultare comprese tra 11 gradi del ferrarese e fino a 17 gradi della Romagna, per poi ridimensionarsi successivamente attorno a 11/12 gradi. Venti: deboli sud-occidentali con alcuni rinforzi lungo i rilievi, tendenti a ruotare dai quadranti settentrionali a fine periodo. Mare: generalmente poco mosso.

Altre notizie