Indietro
lunedì 16 maggio 2022
menu
Basket Serie D

Derby alla Stella, ma i Tigers escono a testa alta

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 26 feb 2022 15:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Pol. Stella-Fast Coffee Villanova Basket Tigers 79-71 (25-16; 37-35, 64-48)

IL TABELLINO
Stella: Serpieri 16, Pulvirenti 3, Frattarelli 15, Gori 24, Naccari 10, Chirizzi 2, Ferrini, Frisoni 1, Guziur 9, Fortunato, Calderone ne, Poggi ne. All. Casoli.

Tigers: Zannoni 29, Frigoli 14, A. Buo 14, D. Buo 6, T. Guiducci 4. F. Guiducci, Gnoli 2, Fabbri 2, Bronzetti, Bartolucci ne, Giacobbi ne, Brolli ne. All. Evangelisti.

CRONACA E COMMENTO
Il derby va alla Stella, ma i Tigers escono dalla palestra di via Abruzzo a testa alta. Non sono fortunate, le Tigri di Villa Verucchio. All’esordio ancora rinviato di Charlie Foiera e all’infortunio di Tomasi (reparto lunghi titolare), si aggiunge Frigoli in campo nello starting five ma solo per pochi minuti colpito da un forte virus intestinale.

L’inizio è di marca Stella: Serpieri e Pulvirenti fanno 5-0, con Gori si sale 9-2, ma Zannoni con 12 punti nel primo periodo tiene a galla i biancoverdi. 25-16.

La tripla di A. Buo segna la riscossa dei Tigers (25-22), Frigoli prova a rientrare, un’altra bomba di A. Buo regala il vantaggio agli ospiti (27-29). È il momento migliore dei ragazzi di coach Evangelisti, che montano una difesa serrata (T. Guiducci “oscura” il miglior marcatore Stella, Frattarelli) e ripartono. Due liberi di A. Buo portano a cinque il vantaggio ospite (27-32 a -3’39”), due comete di Gori portano le squadre negli spogliatoi sul 37-35.

Sotto le plance la Stella fa valere centimetri, fisico ed esperienza e prende il largo, con una serie di tagli dolorosi: Naccari, Serpieri e Frattarelli scavano un solco importante, solo parzialmente drenato da D. Buo e Zannoni, gravato di tre falli. 63-48.

Quando la gara sembra indirizzata, i Tigers la ribaltano come un calzino: difesa allungata 30 e 3-2, palloni recuperati a raffica, i due Buo scatenati, Zannoni preciso riduce (65-57). La Stella consuma entrambi i time out, Villanova non si ferma. Frigoli prova a rientrare ma il quinto fallo di Zannoni sembra mettere la parola fine alla contesa. I Tigers hanno nove vite, Frigoli imbuca la tripla del -6 (68-62) e fa 3/3 ai liberi. Sulla rubata di A. Buo, il play segna il -3 (70-67). Due falli consecutivi non fischiati dagli arbitri a D. Buo avrebbero portato gli ospiti a ridosso, invece la Stella allunga (74-69). A Fabbri non trema la mano dalla lunetta (74-71) a -59″ ma i Tigers non riescono a sfruttare due attacchi, Frattarelli firma il 79-71.

IL DOPOGARA
“La fortuna ci ha voltato le spalle: l’infortunio di Frigoli e le condizioni imperfette di F. Guiducci hanno inciso su rotazioni già all’osso sull’asse play-lunghi – è il commento di coach Evangelisti –. Altri giocatori erano sottotono. Non abbiamo tenuto il campo come possiamo e dovevamo, beccando 25 punti nel primo periodo, un’esagerazione per le nostre abitudini. Nel secondo quarto abbiamo ripreso la partita, il terzo è stato ancora tutto a vantaggio dei padroni di casa. Con la difesa allungata nell’ultimo periodo ci siamo rifatti sotto, il quinto fallo di Zannoni poteva rappresentare la pietra tombale, invece i giovani hanno avuto un sussulto finale importante e se non falliamo due azioni nel finale a -1’30″…”.

“Siamo in emergenza, e in queste condizioni dovremmo dare tutti il 120%, e stasera non è accaduto – continua coach “Pelo” –. Un’occasione persa, ma abbiamo meritato la sconfitta. Occorre ripartire subito, con attenzione e intensità ancora maggiore in allenamento per arrivare pronti alla prossima gara”, sabato 5 marzo alle ore 21.15 alla Tigers Arena ospitando la forte International Imola, che segue al quarto posto in classifica proprio i Tigers.