Indietro
menu
Il caso valore aziendale

Concessioni, balneari a confronto con Forza Italia. La bozza che fa discutere

In foto: l'incontro con FI
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 24 feb 2022 19:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi Mauro Vanni, Presidente di Confartigianato Imprese Demaniali, ha proseguito insieme agli altri sindacati di categoria il programma di incontri con le forze politiche per sensibilizzarle sulle ragioni delle imprese balneari. L’incontro è avvenuto con Forza Italia, che ha voluto confrontarsi su quanto in questi giorni sta emergendo in sede di modifica del primo documento espresso dal Consiglio dei Ministri a proposito di Legge Delega sulla libera concorrenza.

“Abbiamo visto circolare bozze di documenti fortemente peggiorative – commenta Mauro Vanni – frutto di pressioni che addirittura vanno in contraddizione coi principi espressi dal Consiglio dei Ministri. In primis il valore aziendale. Avevamo colto con favore alcuni riferimenti alle nostre battaglie storiche, con un accento negativo sostanzialmente sui tempi, poiché continuiamo a ritenere che le Amministrazioni non saranno in grado di bandire le evidenze pubbliche entro la fine del 2023. Stava per tornare in Consiglio dei Ministri un provvedimento inaccettabile, che la mobilitazione dei sindacati e di alcune forze politiche hanno fortunatamente sospeso. Oggi abbiamo riscontrato interesse alle nostre ragioni e l’impegno anche di Forza Italia a trovare un percorso più equilibrato e rispettoso dell’enorme valore che rappresenta la decisione da adottare”.