Indietro
domenica 22 maggio 2022
menu
Basket Serie B

Alla scoperta della Virtus Civitanova, avversario domenica di RBR

In foto: Un time out di RBR
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 11 feb 2022 11:43 ~ ultimo agg. 12:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Terza partita consecutiva di fronte al pubblico amico del PalaFlaminio per i biancorossi, che domenica 13 febbraio alle ore 18 saranno di scena contro la Virtus Civitanova, attualmente penultima in classifica con 4 punti (record: 2-15), per la quarta giornata del girone di ritorno. All’andata i ragazzi di Coach Ferrari espugnarono il PalaRisorgimento imponendosi per 40-69.

I marchigiani, guidati in panchina da Coach Marco Schiavi, navigano nelle zone basse della classifica, ma non per questo bisogna sottovalutare la Virtus: squadra diversa rispetto all’andata, è riuscita a mettere in difficoltà, pur nella sconfitta, squadre sicuramente più quotate come Cesena (solo tre lunghezze di scarto) e soprattutto Real Sebastiani Rieti (partita in equilibrio per almeno tre quarti).

Civitanova è un gruppo giovane e ben allenato che si presenta al Flaminio senza nulla da perdere, con la consapevolezza di essere reduce da una buona serie di prestazioni sul campo. Formazione sicuramente non blasonata e con obiettivi diversi da quelli dei biancorossi, sarà importante tenere comunque alta l’attenzione per la capacità dimostrata dai marchigiani di confrontarsi bene con le big del campionato.

Rispetto alla partita d’andata, sono due le principali differenze nel roster di Coach Schiavi. In primis è da segnalare l’innesto a partire da dicembre del playmaker classe 1997 Valerio Costa, giocatore tanto fisico quanto bravo nella lettura del gioco. Costa, free agent al momento della firma con Civitanova, aveva iniziato la stagione da aggregato in A2 a Scafati. Costa ha già esperienza di serie B con le maglie di Lecco, Teramo, Avellino e Porto Sant’Elpidio, quest’ultima affrontata dai biancorossi nella stagione 2019-2020.

Dall’altra parte è da segnalare la presenza dell’ala classe 1998 Nicholas Dessì, assente nella partita d’andata: lungo molto atipico dotato di ottimi fondamentali fronte canestro. Reduce dai playoff in maglia Pavia nella scorsa stagione, Dessì ha anche esperienze da giovanissimo in A2 con la casacca di Treviglio; sin qui imbuca 3.4 punti a partita catturando anche 3.1 rimbalzi.

Il giocatore più pericoloso in casa Civitanova rimane la guardia classe 1996 Gianpaolo Riccio, già compagno del neo arrivato Costa l’anno scorso ad Avellino, che sfiora gli 11 punti di media a partita con 4.6 rimbalzi catturati.

Molto bene anche l’ala/centro classe 1992 Emanuele Musci, il cui rendimento è in costante crescita: contribuisce alla causa marchigiana con 10.8 punti di media e 6 rimbalzi.

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO