Indietro
domenica 4 dicembre 2022
menu
Calcio giovanile e Futsal

San Marino Academy: la Primavera ritrova il primato, ok anche le Titane del futsal

In foto: La Primavera Femminile della San Marino Academy
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
lun 10 gen 2022 17:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

SETTORE FEMMINILE
Nel recupero della gara della 10a giornata, disputato ieri, le ragazze della Primavera hanno battuto la Pink Bari
ritrovando la testa al Gruppo 2. La Roma, ultima avversaria delle Titane prima della trasferta pugliese, per il momento torna seconda a -2 dalla capolista, benchè con una gara in meno alle spalle rispetto a quest’ultima. All’“Antonucci” di Bitetto le ragazze di Urbinati trovano subito il colpo stappa-risultato con Eleonora Diversi, a segno dopo neanche 3’ con un destro dal limite dell’area. Il Bari non accetta passivamente lo stato delle cose, anzi colleziona numerose occasioni pima dell’intervallo che però non mutano le sorti del confronto. Del resto anche la San Marino Academy si costruisce le proprie, di opportunità, e lo stesso avviene nella ripresa. Il punto della sicurezza – ancorchè relativa, visto l’ampio lasso di tempo rimanente – arriva al 13’ per opera di Swami Giuliani, che batte il portiere di casa in pallonetto dopo una pregevole triangolazione con Berveglieri. Il 2-0 sarà anche il risultato definitivo.

SETTORE FUTSAL
La prima gara del 2022 assume due volti ma alla fine si rivela felice per le ragazze del futsal, padrone di casa, sabato, nel confronto della 10° giornata di Serie A contro il Santu Predu. Per una lunga fase le ragazze di mister Pini esercitano un vero e proprio dominio sul match, imponendo ad esso un gran ritmo e riducendo al minimo sindacale i pericoli dalle parti di Ilaria Giorgi. Poi le sarde trovano il primo gol di giornata e da lì cambia totalmente l’inerzia della gara: il Santu Predu prende coraggio e risale fino al 4-3, risultato alla fine condotto in porto dalla San Marino Academy, ma con molta più apprensione rispetto a quanto la trama dei primi 35’ abbondanti di gioco non avesse fatto presupporre. Il Lato A della gara del Don Pippo è tutto a tinte biancoazzurre: le Titane partono subito in pressione e per il Santu Predu diventa difficilissimo sviluppare gioco. Per lunghi tratti Giorgi è praticamente inoperosa mentre la collega Evans è subito chiamata in causa da Cabrera, che si muove bene sul lungo filtrante di Comandini salvo farsi murare dal portiere ospite, ottimo in uscita. Sul ribaltamento, Carta vince un rimpallo e calcia, trovando solo l’esterno della rete. Al 4’ la pressione sammarinese offre un’altra opportunità a Cabrera, che incrocia col destro mancando il bersaglio di un soffio. Ed è sempre la giocatrice di origini cubane ad avere sul piede la migliore opportunità del primo spaccato di gara: stavolta è Dulbecco ad assecondare, con una lunga imbucata, il taglio della compagna, è anche stavolta c’è una grande risposta –doppia, addirittura – di Evans a tenere a galla il Santu Predu. Il vantaggio biancoazzurro resta comunque nell’aria. E la sensazione si fa ancor più forte al 7’, quando la ‘puntata’ improvvisa e defilatissima di Lanzarotti si stampa sul palo. Il Santu Predu non esce dalla morsa delle ragazze di Pini, che trovano il meritato vantaggio al minuto 9’: anche qui è una pressione esercitata con perfetta forza e tempismo a consentire a Taioli di presentarsi davanti a Evans e di batterla con un preciso diagonale mancino. Autrice del recupero palla e dell’assist è Paola Giudice, all’esordio in maglia Academy dopo lunghe vicissitudini burocratiche e subito protagonista con una giocata da applausi. Non sarà l’ultimo highlight nella prestazione della giocatrice italo-argentina. Al 12’, infatti, sarà proprio lei a mettere la firma sul punto del raddoppio raccogliendo il lancio di Giorgi e appoggiando a rete dopo aver eluso l’uscita di Evans. Poco prima, la stessa Giorgi si era prodotta nel primo grande intervento di giornata: magistrale il servizio volante con cui Carta aveva messo Angius in condizioni di sparo, ma la risposta del portiere di casa sul tentativo della 6 avversaria era stata semplicemente perfetta. Pur con in mano un piccolo margine di sicurezza, la San Marino Academy non toglie il piede dall’acceleratore e al 17’ triplica con Cabrera, che certifica anche sul tabellino la gran prova personale del primo tempo. Lanzarotti arma il destro della compagna direttamente da angolo, con la palla che supera una selva di gambe prima di ‘morire’ all’angolino basso. Prima del cambio di campo c’è spazio anche per un ultimo tentativo di Giudice, vicina alla doppietta con una ‘puntata’ che Evans disinnesca con un altro ottimo riflesso.
La ripresa si apre sulla falsa riga del primo tempo. Le Titane salgono subito in pressione e, sulla battuta di un
fallo laterale avanzato, capitan Dulbecco può caricare un destro non angolatissimo ma sufficientemente potente per mettere fuori causa Evans. Due minuti dopo, grande chance per il 5-0: Cabrera conduce una ripartenza offrendo poi palla a Dulbecco, il cui tiro viene respinto da Evans; sul prosieguo ci prova la stessa Cabrera, trovando il muro eretto da Deriu. Il Santu Predu si rivede in attacco con la ‘puntata’ di Carta disinnescata da Giorgi. Ma l’Academy ha tanta voglia di cinquina e al 7’ c’è addirittura una quadrupla parata di Evans sui tentativi in rapida successione di Giudice, Taioli, Turnone e Lanzarotti, vicine al punto del k.o. ma costrette ad arrendersi al portiere ospite, letteralmente on fire. Giusto il tempo di riprendere fiato ed Evans è di nuovo chiamata in causa sulle conclusioni di Turnone e Taioli. La stessa numero 1 gallese si prende in carico anche la ricerca della rete accorcia-risultato: suo infatti il destro da metà campo che mette in apprensione Giorgi, certo non dispiaciuta che la palla calciata con grande potenza dalla “collega” si spenga ad un soffio dal palo. Sarà forse anche grazie a questa iniziativa del proprio portiere che il Santu Predu prende coraggio, trovando il gol del 4-1 a stretto giro con un destro dalla distanza di Carta che si infila a fil di palo. E qui la gara gira.
La San Marino Academy si fa molto più guardinga e meno pressante; il Santu Predu si infila in queste crescenti incertezze avversarie e al 14’ si porta sul -2: Lunesu riesce a guadagnare la tre quarti senza incontrare pressione e da lì, di punta, esplode una conclusione che si infila precisa all’angolino basso. La pronta replica sammarinese, affidata a Turnone, si infrange ancora sui riflessi di Evans. Poco dopo, è un anche un pizzico di fortuna ad impedire che il portiere sardo capitoli sul colpo di testa all’indietro di Lunesu, suo malgrado vicinissima ad un clamoroso autogol. Se da una parte calano le certezze, dall’altra le energie. Ed è anche in ragione di questo fatto che al quarto d’ora le Titane hanno una grande occasione per riconquistare un margine di relativa sicurezza: Cabrera ruba palla e ribalta il fronte d’attacco offrendo palla alla meglio posizionata Comandini, che di prima centra un clamoroso palo. Dal possibile 5-2 si passa rapidi al 4-3: è sul conseguente contrattacco ospite che matura infatti la rete di Deriu, abile a battere Cardillo che aveva sostituito Giorgi una manciata di secondi prima. Il finale non è dei più tranquilli per le ragazze di casa, costrette a difendersi anche dal portiere di movimento. L’ultimo tentativo del Santu Predu è affidato a Deriu, che sbatte su un’attenta Cardillo. Il resto è gestione del cronometro, finchè la sirena non sancisce la terza vittoria in campionato delle Titane, che saranno di nuovo di scena al Don Pippo mercoledì 12 per il recupero della gara della 6° giornata. Anche in questo caso l’avversario sarà sardo: ad affrontare le ragazze di Pini, alle 21:00, ci sarà infatti l’Arzachena.

Campionato femminile Primavera, 10° giornata (recupero) | Pink Bari – San Marino Academy 0-2
PINK BARI
Trentadue, Fanelli (dall’86’ Misceo), Capitanelli (dal 71’ De Zio), Protopapa, Papapicco, Agati (dal 60’
Mevoli), Labanca, Labianca, Picchirallo,Strisciuglio, Zilli
A disposizione: Basile, Lonoce, De Ciuceis, Gentile, Romanazzi, Megna
Allenatore: Leonardo D’Elia
SAN MARINO ACADEMY
G. Zaghini, Cardona, Desiati, Modesti, Paolini, A. Zaghini, Sietchiping Nzepa (dal 75’ Bonora), Diversi,
Berveglieri, Giuliani, Pirini (dall’84’ Casali)
A disposizione: Scotti, Mariani, Sambuchi, Sanchi
Allenatore: Matteo Urbinati
Arbitro: Cristiano Usini di Pescara
Assistenti: Daniele De Chirico di Molfetta, Michele Fracchiolla di Bari
Ammoniti: Modesti, Paolini, A. Zaghini
Marcatori: 3’ Diversi, 58’ Giuliani

Serie A2 femminile di futsal, 10° giornata | San Marino Academy – Santu Predu 4-3
SAN MARINO ACADEMY
Giorgi, Comandini, Dulbecco, Turnone, Cabrera
A disposizione: Cardillo, Taioli, Mordenti, Foti, Lanzarotti, Giudice, Giardina
Allenatore: Roberto Pini
SANTU PREDU
Evans, Basolu, Deriu, Lunesu, Carta
A disposizione: Angius, Jimenez Vasquez, Lixi, Massida
Allenatore: William Angelo Porcheddu
Arbitro1: Andrea Casadei di Cesena
Arbitro 2: Matteo Presicce di Imola
Cronometrista: Marco La Torre di Lugo di Romagna
Ammoniti: Mordenti
Marcatori: 8’:25’’ Taioli, 11’:06’’ Giudice, 16’:45’’ Cabrera, 20’:47’’ Dulbecco, 28’:57’’ Carta, 33’:14’’
Lunesu, 34’:50’’ Deriu

Ufficio Stampa San Marino Academy

]