Indietro
lunedì 5 dicembre 2022
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

La Virtus cade in Sardegna, sconfitta dall'Arzachena (3-1)

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 11 gen 2022 10:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

ARZACHENA 2015-FEMMINILE VIRTUS ROMAGNA 3-1

IL TABELLINO
VIRTUS: Faccani, Falcioni, Mancarella, Berti, Giuva, De Oliveira, Guidi, Maraldi, Monaco, Sabetti. All.: Imbriani.

ARBITRI: Orrù di Oristano, Oggiano di Olbia. CRONO: Zarra di Olbia.

RETE VIRTUS: Falcioni.

CRONACA E COMMENTO
Primo passo falso in questo 2022 per la Virtus Romagna, che cade per 3-1 nella ostica trasferta in terra sarda contro l’Arzachena.

La squadra di Imbriani perde così un po’ di terreno sulla capolista Tombolo, che a sua volta passa per 4-0 in casa contro il Cagliari. A questo punto sarà decisiva per le romagnole il match di domenica prossima contro il San Marino: un derby per assicurarsi di chiudere il girone di andata fra le prime quattro della classe, un piazzamento che si tradurrebbe automaticamente nella partecipazione alla Coppa Italia.

Le virtussine, che non possono contare in questa difficile trasferta sul carisma e la qualità di capitan Mencaccini, faticano per tutta la partita, contro delle avversarie toste fisicamente e preparate tatticamente. Il primo tempo lo chiudono in vantaggio, grazie al brillante posizionamento sul secondo palo di Falcioni su assist di Mancarella, ma nonostante tutto la partita è chiaramente ancora molto aperta.

Le ragazze di Imbriani hanno nella ripresa anche l’opportunità di raddoppiare, ma De Oliveira, Berti e Giuva, sprecano amaramente. Il vantaggio viene conservato fino a 5 minuti dalla fine: ma a differenza di ciò che succede nel primo tempo, la ripresa dell’Arzachena è molto più battagliera e la fase difensiva romagnola è sotto pressione. Il gol del pari arriva su un tiro da fuori che coglie impreparata Faccani che non riesce ad evitare al pallone di insaccarsi. Negli ultimi minuti la Virtus crolla. Prima l’Arzachena completa la rimonta con un gol sugli sviluppi di un corner; per poi chiudere il match sul definitivo 3-1 sfruttando il portiere di movimento schierato da Imbriani, che permette alle sarde di segnare dalla metà campo dopo aver recuperato palla successivamente ad un’incomprensione fra le giocatrici virtussine in possesso.

Al termine dell’incontro Giorgia Maraldi, protagonista con un’importante prestazione soprattutto difensiva, commenta: «Il dispiacere è tanto. Abbiamo fatto una buona prestazione, ma è mancato qualcosa: le assenze e la pausa natalizia sicuramente non ci hanno aiutate a tenere alto il ritmo anche nel secondo tempo. Purtroppo, abbiamo subito nel finale due gol molto ravvicinati che ci hanno “tagliato le gambe”».

Poi Giorgia prosegue, concludendo con un pensiero rivolto anche al derby contro il San Marino di domenica: «Nonostante questa sconfitta bruci, non ci faremo prendere dallo sconforto. Questo è sicuro. Ora ricomincia un’altra settimana e sappiamo che sarà molto importante affrontarla nel modo giusto: domenica ci aspetta una gran bella partita e dobbiamo continuare a lavorare per portare avanti il nostro percorso».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

]