Indietro
menu
importante ruolo nazionale

Grossi nominato alla "Corte d'appello" che esamina ricorsi medici

In foto: Il presidente dell'Ordine dei Medici Maurizio Grossi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 11 gen 2022 13:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

C’è anche Maurizio Grossi, presidente dell’Ordine dei Medici di Rimini tra i nuovi membri della Commissione Centrale per gli Esercenti le Professioni sanitarie (CCEPS), l’organo che è una sorte di Corte d’Appello che decide, tra l’altro, sui ricorsi dei professionisti sanitari contro le sanzioni disciplinari irrogate dagli Ordini territoriali. La notizia è stata data dal Ministero della Salute. I componenti, nominati con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, rimarranno in carica quattro anni. La precedente commissione era decaduta alla fine del 2020 e così i ricorsi, che sospendono l’efficacia della sanzione, cadevano nel vuoto, permettendo a professionisti sospesi o radiati di continuare a esercitare. La presidente è la Dott.ssa Elena Stanizzi Cons. TAR per il Lazio – Roma. Grossi è tra i componenti della professioni sanitarie per la valutazione dei medici, insieme ad altri quattro membri effettivi e cinque membri supplenti e ad altrettanti odontoiatri. Sono stati designati dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

La Commissione nazionale per gli esercenti le professioni sanitarie – spiega il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, la Fnomceo, Filippo Anelli – è sostanzialmente la ‘Corte d’appello’ che esamina i ricorsi nei confronti delle decisioni assunte dalle Commissioni disciplinari dei vari Ordini provinciali di tutte le professioni sanitarie. Si rimette quindi in moto un percorso di normalità che consentirà ai professionisti sanitari di poter esercitare il loro diritto alla difesa e agli Ordini di poter vedere espressa sino in fondo la loro attività disciplinare. Questo significa tornare finalmente alla normalità e sapere che i medici, i professionisti che vengono sanzionati potranno poi avere certezza della pena o ottenere una eventuale revisione della loro sanzione”..

Mi aspetto un gran lavoro – commenta il presidente Grossi –  ma sono molto soddisfatto. Un bel riconoscimento personale e per tutto l’Ordine dei Medici di Rimini”.