Indietro
menu
da inizio gennaio

Tracciamento. In attesa dei militari, la Regione assume nuovo personale

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 15 dic 2021 14:33 ~ ultimo agg. 16:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In attesa dei rinforzi militari, annunciati dal Governo, la Regione potenzia il sistema del tracciamento, anche attraverso l’assunzione di nuovo personale. Dai primi di gennaio sarà rafforzata la rete dei sanitari che saranno impegnati a seguire la catena dei possibili contagi,con un’attenzione particolare per la scuola.

L’assunzione di personale, spiega l’assessorato alla Sanità, avverrà in deroga al blocco delle assunzioni deciso nell’ambito del confronto in corso fra tutte le Regioni e il Governo, al quale è stato chiesto di garantire a pieno la copertura dei costi di gestione della pandemia, in quanto attività direttamente collegata alla lotta al Covid-19, quindi non rientrante nel blocco. Allo stesso modo del personale impegnato nella campagna vaccinale, che la Regione sta ulteriormente rafforzando con terze dosi e fascia 5-11 anni.

Lunedì scorso sono infatti state aperte le prenotazioni per la vaccinazione pediatrica e domani, giovedì 16 dicembre, inizieranno le somministrazioni.

Questa mattina, e quindi in sostanza nei primi due giorni, nella fascia 5-11 anni si sono avute 15.344 prenotazioni, cui si aggiungono gli oltre 40mila sms inviati dalla Ausl di Modena con la proposta di data per la somministrazione.

In dettaglio: 935 prenotazioni a Piacenza, 1.812 a Parma, 2.087 a Reggio Emilia, 5.863 a Bologna, 480 a Imola, 1.746 a Ferrara, 2.421 nel territorio della Ausl Romagna.