Indietro
menu
Dal 27 dicembre

L'Ausl spinge sulla vaccinazione dei più piccoli. Sedute ogni giorno

In foto: L'hub vaccinale di Rimini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 21 dic 2021 17:04 ~ ultimo agg. 22 dic 15:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le difficoltà iniziali, l’Azienda Sanitaria della Romagna cerca di dare un forte impulso alla campagna vaccinale nella fascia 5 – 11 anni. A partire dal 27 dicembre gli hub provinciali garantiranno sedute sette giorni su sette e a queste si aggiungeranno le aperture delle sedi distrettuali.

A Rimini l’hub sulla Consolare per San Marino sarà quindi aperto tutti i giorni dalle 14.30 alle 19.30 con sedute ad hoc per i più piccoli. La sede di Riccione, nel centro commerciale Perla Verde, sarà invece operativo per la fascia 5-11 anni il martedì e il sabato sempre dalle 14.30 alle 19.30.

Aumentano anche le prenotazioni. A ieri, erano 5.124 in tutta la Romagna, 1.218 in provincia di Rimini (Cesena 844; Forlì 931; Ravenna 2.131).

Vista l’ampia offerta, l’Ausl invita i genitori a provvedere alla prenotazione, per garantire in tempi brevi la copertura vaccinale ai propri figli. Chi aveva già provveduto, può eventualmente anticipare la data per la somministrazione, attraverso i consueti canali (sportelli Cup, Cuptel, Cupweb, Fascicolo Sanitario Elettronico e Farmacup).
Le sedute vaccinali dedicate ai ragazzi di questa fascia di età saranno presidiate dai pediatri (Pls, ospedalieri e di Comunità). I servizi di Pediatria di Comunità stanno continuando a chiamare telefonicamente i ragazzi con patologie croniche e ad eseguire loro la vaccinazione contro il Covid. La vaccinazione viene effettuata negli stessi ambulatori vaccinali, dove solitamente si recavano per la somministrazione degli altri vaccini
Come disposto dall’Agenzia Italiana del Farmaco, che ha dato il via libera l’1 dicembre, sarà somministrato il vaccino Comirnaty di Pfizer Biontech con una dose ridotta (un terzo del dosaggio autorizzato per adulti e adolescenti) e con formulazione specifica. La vaccinazione avverrà in due dosi a tre settimane di distanza l’una dall’altra.