Indietro
menu
controlli potenziati

Feste abusive promosse sui social. Polizia al lavoro per stanarle

In foto: Polizia Postale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 29 dic 2021 14:38 ~ ultimo agg. 30 dic 11:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un’attività investigativa minuziosa sui social network, in particolare telegram, sui siti e sulle chat, per intercettare e  scongiurare l’organizzazione di feste abusive nella notte di Capodanno. E’ un lavoro certosino quello che stanno facendo gli uomini della Questura di Rimini e in particolare della Polizia Postale nelle ultime ore, per evitare situazioni che inevitabilmente sono destinate a creare assembramenti non gestiti e quindi di possibili focolai covid.

Il Prefetto, Giuseppe Forlenza ha, inoltre, disposto una ulteriore intensificazione delle misure di controllo del territorio, in vista delle festività di fine anno.  E’ stato deciso un complessivo rafforzamento dei servizi di vigilanza, soprattutto nelle ore serali e notturne, nelle zone della “movida”, nelle stazioni e negli esercizi commerciali, con l’aiuto delle specialità e della Polizia locale.

L’attività delle Forze di Polizia sul rispetto della normativa anti Covid ha portato nel solo mese di dicembre al controllo di 10.957 persone con 56 soggetti sanzionati per mancato possesso del green pass, 1438 esercizi o attività commerciali controllati e 18 quelli sanzionati.