Indietro
menu
in onda e sul web

"Eccomi". Don Ugo Moncada si racconta a TV2000

In foto: don Ugo Moncada
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 14 dic 2021 11:59 ~ ultimo agg. 13:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un racconto intenso della sua chiamata e del suo cammino vocazionale accompagnate dalle immagini di Santarcangelo e di San Vito, dove oggi è parroco. Tra i protagonisti di “Eccomi” andato in  onda lunedì sera su TV2000 c’è anche don Ugo Moncada.

Eccomi” è una docuserie firmata da Beatrice Bernacchi e Gianni Vukaj, dedicata alla vocazione al sacerdozio. Alla sua seconda edizione torna per raccontare altre storie e offrire spunti di riflessioni sulla figura del prete, sul suo ministero, ma soprattutto si focalizza su una domanda: come si diventa ministri di Dio e che cosa è la chiamata? Due storie a puntata, per un totale di 13 puntate,  per scoprire le ragioni più intime di quell’Eccomi, con il quale uomini, anche lontani dalla Chiesa, si ritrovano oggi a servirla prendendosi cura degli ultimi, degli emarginati, di chi ha bisogno di tornare a sperare e ad amare.

Parroco di San Vito don Ugo è anche uno scrittore di fantasy; ha pubblicato da poco un romanzo “Acerboli e la Città Sommersa”. Cresciuto in una famiglia non credente, all’età di 17 anni Ugo entra in una chiesa per aiutare degli amici nel coro e lentamente viene attratto dal Vangelo, che trova originale e radicale. Da là il passo è breve: chiede il battesimo e tutti gli altri sacramenti; va all’università, si innamora, legge Tolkien e Lewis, ma c’è sempre qualcosa che non lo convince del tutto. E’ così che ha inizio la chiamata al sacerdozio di don Ugo, come una storia di salvezza e di amore verso Dio.