Indietro
sabato 28 maggio 2022
menu
Calcio Promozione

Duello play off tra S. Ermete e Bellaria Igea Marina

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 10 dic 2021 13:32 ~ ultimo agg. 13:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Duello tra outsider. In una classifica che delinea la forza del Gambettola uscita sconfitta dal recupero con la Due Emme, del Pietracuta del Torconca e del Misano, non si risparmiano neppure Bellaria Igea Marina e S. Ermete con entrambe in corsa play off. Ad oggi una delle due rimarrebbe fuori dai giochi ma considerando l’ossatura e la forza delle due compagini, nel calcio nulla è scritto ma passa sempre attraverso il rettangolo da gioco. Negli anni passati Bellaria e S. Ermete si scambiavano favori vincendo l’una in casa dell’altra, questa volta il percorso ha visto gli adriatici, trionfare nella gara d’andata sui verdi. A decidere il match ci pensò una rete di Meluzzi arrivata ad inizio ripresa.

Il percorso. Sono due le lunghezze che separano in classifica il S. Ermete dal Bellaria Igea Marina 1956 con gli ospiti che devono recuperare una gara. A fine girone d’andata, la squadra di Fusi ha conosciuto cinque successi, tre pareggi e quattro sconfitte con all’attivo diciotto gol fatti e quattordici subiti. Gli adriatici hanno perso tutte e tre le sfide con le prime tre della classe, vale a dire con Gambettola e Pietracuta a domicilio, con il Torconca in esterna. Il successo più importante è arrivato in esterna sul campo del Misano con una vittoria all’inglese, mentre al Nanni segnaliamo anche l’importante vittoria di misura con il Novafeltria. Una squadra cinica quella di Fusi, capace di vincere o pareggiare gli scontri con formazioni di pari livello e di perdere sfide con avversarie più blasonate. Altra statistica importante è quella inerente ai marcatori in stagione, ben sette calciatori sono andati a bersaglio. A guidare questa speciale classifica troviamo l’attaccante Bellavista fermo a quota quattro, a seguire Cocco, Facondini e Zanotti con tre.

Direzione arbitrale. La gara in programma domenica al S. Ermete Stadium sarà diretta da Alessandro Gardenghi della sezione di Imola, coadiuvato da Luca Angelini e Nicola Mancini entrambi della sezione di Rimini.