Indietro
martedì 9 agosto 2022
menu
Calcio Serie D

Sammaurese-Lentigione 1-2

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 7 nov 2021 17:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sammaurese-Lentigione 1-2

IL TABELLINO
Sammaurese: Cheli, Gurini, Masini (63′ Nigretti), Benedetti, Gaiola, Gregorio, Casadio (63′ Bonaccorso), Lombardi (63′ Pierfederici), Merlonghi, Misuraca (76′ Zavatta), Giannini (76′ Asllani). A disp.: Golinucci, Bonaccorso, Bolognesi, Asllani, Pierfederici, Zavatta, Nigretti, Sedioli, Sancisi. All. Protti.

Lentigione: Sorzi, Iodice, Zagnoni, Tarantino, Caprioni (68′ Sala), Martino (55′ Staiti), Formato (76′ Rossini), Remedi, Bouhali, Agiyemang, Djwomo (37′ Casini). A disp.: Galeazzi, Casini, Sanat, Lorenzani, Staiti, Rossini, Canrossi, Bonetti, Sala. All. Serpini.

Marcatori: 15′ e 25′ Caprioni, 65′ Misuraca.

Ammonito: Asllani.

Espulso: Agiyemang.

I RISULTATI DELLA 10a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA NUOVA CLASSIFICA

COMMENTO
K.O. interno per la Sammaurese, sconfitta in casa 1-2 dal Lentigione nel decimo turno. Avvio equilibrato, poi gli emiliani passano in vantaggio al 15′: Caprioni, bomber della formazione reggiana, sfrutta il prolungamento di testa di Formato e insacca da dentro l’area. Al 25′ il numero 7 rivale si ripete con una prodezza dalla distanza, infilando il pallone all’incrocio dei pali e siglando così il raddoppio. La Sammaurese prova a reagire, alza il ritmo e sfiora la rete cogliendo l’esterno della rete. Pochi istanti dopo Agiyemang viene espulso per doppia ammonizione, lasciando in inferiorità numerica la formazione di Serpini. Sulla conseguente punizione Merlonghi mette i brividi al portiere Sorzi calciando di poco alto.

Si va al riposo con il doppio vantaggio del Lentigione, che nella ripresa si rivela in grado di resistere alle iniziative giallorosse, sebbene in dieci uomini dal 35′, e anzi insistere spesso dalle parti di Cheli. La Sammaurese però non molla e al 65′ accorcia grazie al primo sigillo del classe 2004 Misuraca, autore di una magnifica rasoiata dai 20 metri circa. Nel finale si moltiplicano gli assalti di Gaiola e compagni, sfortunati e costretti a cedere al triplice fischio sebbene avessero meritato quanto meno un punto.

Adesso per la Sammaurese trasferta a Prato.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
di Icaro Sport
FOTO