Indietro
menu
una messa a Santa Chiara

Omicidio in stazione. Il ricordo della comunità filippina: Galileo come un nonno

In foto: Un mazzo di fiori per la vittima alla pensilina del bus @Newsrimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 24 nov 2021 13:41 ~ ultimo agg. 16:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per la comunità filippina, Galileo è come un nonno“. Lo ha detto a Tempo Reale (Icaro) Fanny Ybanez, rappresentante della comunità filippina riminese parlando di Galileo Landicho ucciso domenica sera davanti alla fermata del bus davanti alla stazione di Rimini. “Persona socievole, amichevole, sorridente – dice – un brav’uomo. Siamo scossi. Era stato con noi, come ogni domenica, fino a poco prima.” La comunità filippina ha organizzato per Galileo una Messa per domenica alle 18 nella chiesa di Santa Chiara. Nello stesso giorno, analoghe iniziative anche da parte delle altre associazioni emiliano romagnole.

Notizie correlate