Indietro
menu
All'expo di Dubai

Lutto a San Marino per la scomparsa dell'ambasciatore Maiani

In foto: quinto da destra in prima fila l'ambasciatore Maiani
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 1 nov 2021 15:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ morto a 64 anni Mauro Maiani, Commissario Generale di San Marino all’Expo 2020, e Ambasciatore del Titano negli Emirati Arabi Uniti e in Portogallo. Il suo corpo è stato trovato senza vita ieri nel suo appartamento all’Expo Village di Dubai dove soprintendeva il Padiglione sammarinese all’Esposizione Universale. E’ probabile che a causarne la morte sia stato un improvviso malore.
Oggi e domani le porte del Padiglione rimarranno chiuse in segno di lutto e la bandiera della Repubblica di San Marino all’ingresso principale di Expo 2020 Dubai verrà issata a mezz’asta. La salma del Commissario Maiani rientrerà a San Marino nella giornata di domani. Letizia Cardelli, Direttore Padiglione San Marino lo ricorda come “un grande uomo che ha dedicato la sua vita a questo progetto. Ci siamo confrontati con la Segreteria di Stato e il personale del Commissariato con i quali abbiamo concordato di proseguire
convintamente nel progetto. Lo staff e i volontari del Padiglione stanno bene, rimaniamo uniti”.
Tra le testimonianze di cordoglio arrivate in queste ore quella del Commissario italiano Paolo Glisenti e del Vice Commissario Marcello Fondi che in una nota si uniscono al dolore di San Marino: “Mauro Maiani è stato un bravissimo Commissario Generale nelle tante Expo alle quali ha partecipato, ma soprattutto un amico dell’Italia, un entusiasta compagno di viaggio anche qui a Expo 2020 Dubai, dove Italia e San Marino hanno firmato il primo ottobre scorso un Protocollo di Intesa e Collaborazione. La famiglia di Expo lo ricorderà così, per la sua professionalità e la sua umanità”.