Indietro
menu
100 anni dall'insulina

Giornata Mondiale del Diabete, le iniziative. Patologia aggravata dal covid

In foto: Diabete Romagna
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 12 nov 2021 12:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ogni anno in tutto il mondo il 14 novembre si celebra la Giornata Mondiale del Diabete, e quest’anno in particolare le celebrazioni sono legate ai 100 anni di scoperta dell’insulina. Una patologia che colpisce al mondo 425 milioni, di cui 5 milioni in Italia. Per l’associazione Diabete Romagna è da sempre un’occasione per ricordare il valore della prevenzione.

Il 2021 celebra i 100 anni di scoperta dell’insulina – ricorda Diabete Romagna – che ha permesso alle persone con diabete di sopravvivere ad una malattia davvero complessa. Ma per vivere bene con il diabete non basta la terapia farmacologica, serve il supporto di un gruppo, sapere di poter contare gratuitamente su professionisti sanitari come psicologi, dietisti, podologi, insegnanti di attività motoria e medici che possono curarti a casa quando non ti puoi muovere. In questi anni di emergenza sanitaria Covid-19 le persone con diabete sono state tra le più colpite, in particolare le persone fragili e gli adolescenti a causa delle incertezze e delle tensioni legate a questo periodo e che si sommano ad una gestione del diabete sempre molto complessa e difficile da accettare.

Si stima che il 30% delle persone ricoverata in terapia intensiva per complicanze Covid-19 siano persone con diabete. Sul sito dell’associazione, www.diabeteromagna.it, si legge la frase detta da una volontaria “L’insulina mi permette di sopravvivere, ma quello che fate come associazione mi permette di vivere”. A questo link il bilancio sociale dell’associazione e la misurazione dell’impatto che generano i progetti realizzati grazie alle iniziative di raccolta fondi come la Giornata Mondiale del Diabete: https://bit.ly/diabeteromagnaBS

Quest’anno i prodotti solidali proposti dai volontari saranno tutti “Made in Romagna” a segnare il forte legame dell’associazione con le aziende del territorio e saranno nuovamente distribuiti nelle postazioni in presenza. Il caffè solidale è la miscela “no sugar” dell’azienda Estados, particolarmente amabile anche senza l’aggiunta di zucchero, la zuppa di legumi è la tradizionale zuppa ghiotta di BF agroalimentare a cui si aggiunge la pasta di semola di grano duro antico Senatore Cappelli Ghigi 1870, la cesta di frutta e verdura raccoglie l’eccellenza della frutta e verdura di stagione biologica a marchio Frutta Web, Apofruit. I volontari saranno disponibili nelle piazze e di fronte ai supermercati della Romagna e anche quest’anno sarà possibile fare la donazione e ricevere il prodotto direttamente a casa o farlo arrivare a casa di un famigliare o amico come regalo grazie al supporto di MWM Montalti Worldwide Moving Srl.

Queste le postazioni in provincia di Rimini in cui saranno presenti i volontari:

Riccione, Coop Perlaverde – sabato 13 novembre (15.00-18.00); Rimini, Piazza 3 martiri – sabato 13 novembre (9.00-12.30), Coop la Colonella – sabato 13 novembre (8.30-12.30) domenica 14 novembre (9.00-12.30), Teatro Galli, Foyer – sabato 27 novembre (8.30-13.00) postazione con screening della glicemia grazie al personale della Diabetologia dell’Ospedale Infermi di Rimini e agli amici del Lions Club Rimini Malatesta, Sede associazione Diabete Romagna Rimini, ospedale Infermi, Viale Luigi Settembrini 2, Rimini, V piano, scala C – martedì 9 e mercoledì 10 (8.30-12.30); Coriano, Fiera dell’Oliva – domenica 21 novembre (8.30-12.30/14.30-18.30) e domenica 28 novembre (8.30-12.30/14.30-18.30); Ravenna, Coop Viale Gramsci – sabato 13 novembre (8.30-12.30)

Per ogni informazione è possibile contattare l’associazione al 388 161 3262 o scrivendo a info@diabeteromagna.it

Meteo Rimini
booked.net