Indietro
mercoledì 19 gennaio 2022
menu
FSGC

Futsal: al via l’intergirone, subito un duello fra capolista

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 29 nov 2021 01:13 ~ ultimo agg. 01:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si chiude il mese di novembre, si apre l’intergirone. La seconda fase della regular season debutterà con l’interessante incrocio fra la Folgore, capolista assoluta del Gruppo A, e La Fiorita, capolista ex aequo del Gruppo B. Le due squadre si affronteranno nel secondo match di Acquaviva, campo che ha portato in dote più di un risultato a sorpresa nella prima parte di questa stagione e sul quale la formazione di Max Spada chiederà a sé stessa una cosa molto semplice, ovvero continuare a fare ciò che è stata in grado di fare finora senza la benché minima eccezione: vincere. Dal canto suo, La Fiorita è in lotta con il Tre Fiori per la vetta del Gruppo B e ha bisogno di iniziare questa delicata fase della stagione con un risultato importante, anche per dare segnali di reazione dopo il non preventivato e certamente non gradito pareggio di coppa, giovedì scorso contro il San Giovanni. Arbitra l’internazionale D’Adamo coadiuvato da Zani.

Sullo stesso campo, nella fascia oraria precedente, il Tre Fiori avrà fatto il suo tentativo di portarsi da solo in vetta al Gruppo B nella sfida al Cailungo. Di fronte gialloblù di Bugli, imbattuti come La Fiorita e in serie vincente da tre turni, una squadra, quella rossoverde, ferma al successo di debutto in campionato ma di recente rinfrancata dopo aver centrato il primo risultato utile in coppa. La missione di staccarsi dai bassifondi più bui del Gruppo A non appare facile per gli uomini di Venerucci, che però potranno destreggiarsi su un campo che, come detto in precedenza, non ha lesinato qualche risultato diverso dal pronostico nelle gare che lì si sono disputate fino ad oggi. In questo caso sarà Zani a vestire i panni di primo arbitro, mentre D’Adamo sarà il secondo.

Due sconfitte consecutive non sono certo un trend cui il Fiorentino è stato abituato negli ultimi anni, trascorsi esercitando un dominio assoluto nel futsal praticato alle pendici del Titano. Scrollarsi di dosso i brutti pensieri e riprendere la corsa alle posizioni di vertice è l’imperativo più impellente per la banda di Michelotti, che lunedì se la vedrà con il Faetano, fanalino del Gruppo B, reduce da quattro sconfitte consecutive e fermo all’unico pareggio conquistato contro il Cosmos. Sarà a Dogana che rossoblù e gialloblù incroceranno gli scarpini, seguiti a ruota da Cosmos e San Giovanni. Quest’ultimo, dopo il k.o. con il Domagnano, ha perso contatto dalla zona play-off e ha bisogno di un subitaneo colpo di reni per non rischiare di abbandonare troppo presto il treno che conduce alla destinazione più agognata. Ma ancor più bisogno di punti ha il Cosmos, finora incapace di vincere in campionato e attualmente penultimo nel Gruppo B, a -4 dalla zona che conta, delimitata dal Pennarossa.

Quest’ultimo non ha trovato una soluzione alla complicatissima situazione in Futsal Cup, mentre in campionato è buona la condotta della squadra di Casadei, che però, in tempi recenti, ha dovuto registrare un preoccupante riavvicinamento da parte della Virtus. Gli obiettivi di tenere a distanza la prima delle inseguitrici e di provare a ricucire il ritardo dalle prime due posizioni collimerebbero in caso di vittoria sulla Libertas, lontana dalla zona calda del Gruppo A ma di recente capace di arrestare il flusso di sconfitte grazie al 4-2 imposto alla Juvenes-Dogana, in quello che ad oggi è l’unico successo in campionato dei granata. Si giocherà a Fiorentino, dove alle 21:45 andrà in scena uno dei confronti più interessanti della serata, quello fra il Domagnano e la Virtus. I Lupi, secondi nel Gruppo A, di recente si sono sbarazzati della convivenza con il Fiorentino e vogliono continuare a tenere il passo della Folgore, sperando in un passo falso dei giallorossoneri, finora perfetti. Dall’altra parte, la Virtus ha iniziato a risalire la china ed è facile immaginare che non abbia alcuna intenzione di fermarsi, potendo sfruttare, domani, anche l’onda lunga del maxi successo ottenuto in coppa contro il Faetano.

Ecco il quadro dell’8a giornata di campionato:

LE CLASSIFICHE

FSGC | Ufficio Stampa