Indietro
menu
Questione viabilità

Caos via Ducale. Annunciati rotatoria e varco elettronico. I residenti: non è sufficiente

In foto: traffico su Via Ducale
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 26 nov 2021 13:15 ~ ultimo agg. 27 nov 10:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La viabilità del Rione Clodio e in particolare di via Ducale è stata uno dei temi più dibattuti anche della campagna elettorale a Rimini. I residenti sono esasperati dall’eccesso di traffico in una via medievale ad una sola corsia, senza marciapiedi e con molte abitazioni che si affacciano direttamente sulla carreggiata. Le conseguenze sono evidenti: inquinamento dell’aria e acustico. Una situazione temporanea, legata ad una serie di interventi per la fluidificazione del traffico, ma che ormai si trascina da ben due anni. I residenti attendevano l’annunciata introduzione del senso unico mare-monte sulla Circonvallazione meridionale: i lavori dovevano partire nel luglio scorso ma poi tutto è saltato. E via Ducale è rimasta nel caos. Giovedì il comitato dei residenti ha incontrato gli assessori Roberta Frisoni e Mattia Morolli che hanno annunciato loro alcune novità: la realizzazione di una rotatoria tra via Circonvallazione Occidentale e via d’Azeglio, che sarà completata tra gennaio e i primi di marzo, e a seguire l’istituzione di una ztl notturna con varco e telecamera. La proposta che però non convince. Il portavoce del comitato, Massimo Manduchi, ha spiegato a Tempo Reale che è stato chiesto agli assessori di istituire una ztl giornaliera e non solo notturna perché è proprio in orario diurno che passano 10/15mila veicoli al giorno. “Il Pums del comune prevede l’allontanamento del traffico dal centro storico – chiosa Manduchi – e invece da noi, che prima del 2019 di fatto non ne avevamo, è stato portato.