Indietro
giovedì 21 ottobre 2021
menu
Basket Serie D

Villanova Tigers: esperienza e gioventù sotto canestro con Tomasi e Bollini

In foto: Luca Tomasi e Filippo Bollini
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 6 ott 2021 15:38 ~ ultimo agg. 15:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Esperienza, gioventù e una infinita passione. Sono gli ingredienti dei ‘lunghi’ di casa Villanova Tigers: Filippo Bollini e Luca Tomasi.

Filippo Bollini è uno dei tanti prodotti del vivaio biancoverde. 20 anni, “Bollo” è un 2 metri che ha fatto tutta la trafila nelle giovanili biancoverdi (con due parentesi under alla Pall. Titano) fino ad approdare giovanissimo in prima squadra. Alla prima stagione in serie D, ha messo a segno 69 punti (3,5 a gara, best score 9 a Bologna). Lo scorso anno è stato uno splendido protagonista della stagione biancoverde, giocando tantissimi minuti, catturando rimbalzi preziosi e 8 punti media gara. Il suo jumper è mortifero.

Ala forte di 194 cm, clementino di nascita, classe 1992, Luca Tomasi è alla sesta stagione con i biancoverdi (in tre tranche), la terza in D. Lo scorso anno, ‘Tom’ è tornato dopo aver contratto il Covid portando un mattone importante alla squadra, 6.3 media gara, con un best score di 12.

“Siamo onorati di avere ancora con noi Bollini e Tomasi – commenta il presidente Lorenzo Meluzzi. Pur giovanissimo, ‘Bollo’ fa parte del gruppo che ha vinto la Promozione, ha entusiasmo da vendere e porterà un mattone importante dentro e fuori dal campo a questa squadra, insieme al più esperto e grintoso Luca”.

Filippo Bollini, un’altra stagione da Tigers e con minuti importanti in vista.
“Si, sono pronto…questa per me rappresenta una grande occasione che ho intenzione di sfruttare al meglio”.

Vi siete allenati duramente in estate. Come giudica la squadra?
“Ci siamo allenati molto intensamente anche quest’estate per poter arrivare all’inizio del campionato il più preparati possibile ed ora abbiamo le armi per farci valere. Siamo un bel gruppo e siamo anche molto determinati… a nessuno piace perdere”.

Dove pensa di dover migliorare?
“Credo di avere tanto da migliorare, ad esempio gestire le ‘sportellate’ sotto il canestro, ma ci lavorerò”.

Polverelli, Russu e Tomasi, ha buona compagnia nel reparto.
“Ho un’ottima compagnia nel reparto… tutti grandissimi giocatori con tanta esperienza e qualità e da cui imparare tanto”.

I tifosi le hanno dedicato una canzoncina, “Franco Franco”. Perché Franco?
“Franco è un soprannome che avevano coniato i vecchi compagni in Promozione e che si è trasformato in tradizione… mi esalta sempre molto, perché sentirlo significa vittoria!”

Luca Tomasi, che campionato si aspetta?
“Un torneo da non sottovalutare. Ci sono squadre che non conosciamo affatto, alcune molto giovani, altre più note. Sarà il girone più competitivo dell’Emilia Romagna”.

I Tigers che ruolo reciteranno?
“La nostra squadra è stata costruita per puntare in alto, imporre il nostro gioco, dare un po’ di spettacolo e fare vedere di che pasta sono fatti i Tigers”.

Che contributo pensa di poter dare alla causa?
“Anche se ho ‘solo’ 29 anni, di serie D ne ho masticata in questi anni e cercherò di diffondere un po’ della mia esperienza ai giovani. È importante scendere in campo con la mentalità giusta in tutte le partite e molte volte serve qualcuno per far capire qual è”.

Cosa le piace di più del mondo Tigers?
“La realtà che si sta creando intorno alla società e i tifosi, per esempio sento di giocatori di categorie superiori, che forse qualche anno fa nemmeno sapevano chi fossero i Tigers, che chiedono di venire a giocare da noi, anche solo per allenarsi. Questo penso sia simbolo della maturazione compiuta dalla società, dalla squadra e da tutto quello che circonda il mondo Tigers”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO