Indietro
menu
Mancherà 'sinistra autentica'

Valentini (Rimini in Comune): oggi si votano proposte di governo, non le idee

In foto: Sergio Valentini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 5 ott 2021 15:17 ~ ultimo agg. 15:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Da Sergio Valentini, candidato sindaco, l’analisi post voto sul risultato di Rimini in Comune, che ha ottenuto con lo 0,86%: “Non nascondiamo che il risultato ottenuto non era quello atteso. Auspicavamo di poter riportare in Consiglio Comunale una sinistra autentica su posizioni autonome ed alternative e non come subalterna al partito democratico. Prendiamo atto di essere minoranza ma prendiamo anche atto che chi vince lo fa pur essendo minoranza (più strutturata e meglio organizzata). 30mila elettori su 120mila aventi diritto hanno determinato l’elezione del 60% del consiglio comunale. In questa tornata elettorale è evidente che l’elettorato che ancora si reca alle urne lo fa per sostenere esclusivamente proposte di governo (o di chi ambisce a governare). Pare finito il tempo in cui si dava rappresentanza ad un’idea, un’ideologia, un’identità collettive”.

Poi la dichiarazione di intenti per il futuro: “Sapremo adattarci al nuovo contesto, sapremo esplorare ed inventare nuove forme di fare politica. Sapremo soprattutto stare assieme continuando a fare vivere la dimensione politica e sociale di Rimini in Comune. Ringraziamo i 591 elettori che ci hanno votato accordandoci la loro fiducia e le loro speranze, ci rimbocchiamo le maniche ripartendo da ciò che abbiamo fatto e da ciò che vogliamo continuare a fare nel tessuto sociale della nostra comunità di riferimento”.

Notizie correlate