Indietro
menu
domenica 24 ottobre

Rimini si prepara alla beatificazione di Sandra Sabattini

In foto: da sx Stefano Vitali, Monica Zanni, Monsignor Francesco Lambiasi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 7 ott 2021 15:43 ~ ultimo agg. 8 ott 14:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La chiesa riminese si prepara a vivere la beatificazione di Sandra Sabattini che sarà il 24 ottobre in Basilica Cattedrale. Tante le opportunità in queste settimane per approfondire la conoscenza della prima fidanzata beata.

Scelgo te e basta”. Il desiderio di una vita piena emerge in ogni pagina del diario di Sandra. Per lei scegliere Gesù voleva direi scegliere gli emarginati, il fidanzamento con Guido, i suoi studi di medicina, i sogni di vita missionaria. La sua beatificazione sarà un dono per tutta la chiesa. “La vita di Sandra profuma di Vangelo” – ha detto Mons. Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini.

A 12 anni Sandra incontrò don Oreste Benzi in un campo scuola con ragazzi disabili e di lì cominciò il suo cammino nella comunità papa Giovanni XXIII, fino alla morte prematura, per un incidente stradale a soli 22 anni. “La beatificazione di Sandra ci responsabilizza ancora di più come comunità – spiega Monica Zanni, vice presidente Papa Giovanni XXIII – Ci sentiamo richiamati alla nostra vocazione originaria“.

La celebrazione si svolgerà domenica 24 ottobre alle 16 in Duomo e negli spazi esterni, sarà presieduta dal cardinal Semeraro, prefetto della congregazione delle cause dei Santi e saranno disponibili 1200 posti a sedere. In processione sarà portato l’unico resto mortale di Sandra, un capello che il fidanzato ha conservato in una scatolina di caramelle che la stessa Sandra aveva decorato. A portarlo sarà Stefano Vitali, per cui è stata riconosciuta la guarigione miracolosa da un tumore per intercessione della Sabattini: “Sandra ha cambiato la mia vita, l’ha salvata anche operando sulla mia interiorità, sento che il mio impegno più grande è quello di imitarla” ha spiegato Vitali. La processione offertoriale sarà fatta dal babbo e dal fratello di Sandra, le preghiere dei fedeli dalle amiche storiche.

Per far conoscere Sandra anche un cartone animato, un docufilm, un podcast, una mostra, una novena di preghiera e il sabato alle 20,35 la rubrica curata dalla biografa Laila Lucci su Icaro TV, che trasmetterà anche la diretta della beatificazione.

Parte dei posti in Duomo, sul sagrato, nella corte interna e in sala Manzoni, sono previsti per le comunità parrocchiali, la parrocchia di San Girolamo, la Papa Giovanni XXIII, altre associazioni e movimenti, comunità religiose, ma una parte sarà disponibile anche per i fedeli che dovranno prenotarsi alla mail: beatificazionesandra@diocesi.rimini.it

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.