Indietro
martedì 30 novembre 2021
menu
Calcio Serie D

Rimini-Real Forte Querceta, la vigilia di Marco Gaburro

In foto: Marco Gaburro, allenatore Rimini FC
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
mar 19 ott 2021 12:20 ~ ultimo agg. 20 ott 12:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Rimini, da sabato pomeriggio capoclassifica solitario con 16 punti, ospita domani (mercoledì, con calcio d’inizio alle ore 15:00) al “Romeo Neri”, per la settima giornata, un Real Forte Querceta che i suoi 7 punti in graduatoria li ha tutti conquistati lontano da casa. I toscani infatti davanti al pubblico amico hanno lasciato la posta piena a Ravenna, Mezzolara e Fanfulla, mentre in trasferta dopo il pareggio senza reti sul campo del Borgo San Donnino, hanno inanellato due hurrà consecutivi, battendo a domicilio Correggese e Aglianese.

Un interessante banco di prova per i biancorossi, che finora in casa non hanno lasciato neanche le briciole agli avversarsi, battendo 3-0 il Prato e 4-0 la Tritium ed il Progresso: 11 gol fatti e zero subiti.

La vigilia del tecnico del Rimini, Marco Gaburro.

Altro mini tour de force per il Rimini, con tre partite in nove giorni. “Ho detto anche ai ragazzi che la situazione è un po’ stressante per tutti, per me, per loro perché staccare subito la testa e andare sull’avversario diverso è una cosa inusuale, almeno per la serie D, ed essendo successa per due volte nelle ultime settimane è diventata una peculiarità di questo inizio di stagione”.

Il Rimini è primo da solo. “Migliore sicuramente, è presto, l’ho detto anche ai ragazzi, io la classifica ritengo che non vada vista, ma se si vuole guardare il Lentigione una punta di guanto di differenza rispetto al Rimini, quindi se noi diciamo che il Rimini ha fatto bene il Lentigione ha fatto bene. La differenza l’ha fatta il fatto che il portiere del Ravenna nello scontro diretto ha mandato sul palo il rigore, sul 2-1, a pochi minuti dalla fine; se loro fanno il 2-2 a Ravenna hanno gli stessi punti del Rimini. Bisogna avere l’onestà intellettuale di riconoscere anche il bene che stanno facendo gli altri. Il Rimini penso stia facendo, penso, il massimo di quello che potrebbe fare, e anche qualcun altro. Quindi è presto adesso per vedere distanze in classifica perché veramente un punto è nulla in una classifica al mese di ottobre. Noi siamo contenti di come stiamo facendo, ma sappiamo che è ancora molto presto, che ci sono ancora tantissime partite, e che dobbiamo continuare a fare bene perché la differenza sta nello sbagliare il meno possibile.  Noi in questo momento abbiamo già sbagliato a Bagnolo, quindi dobbiamo cercare di sbagliare il meno possibile”.

Ci sono ancora margini di miglioramento. “Sul fatto che si possa migliorare sicuramente sì, abbiamo diversi punti nei quali migliorare. La partita di domani viene a pennello perché secondo me noi abbiamo ancora una certa velocità di manovra che dobbiamo trovare. Siamo una squadra che ha manovrato bene, a volte anche con dominio della metà campo, però troppo spesso non con la velocità necessaria. La partita di domani richiede grande velocità di trasmissione da parte nostra, il campo nostro dovrebbe agevolarci, ma non è detto. Quindi avremo una partita completamente diversa rispetto a quelle viste in casa finora perché l’avversario è completamente diverso, ed è una verifica che andremo a fare perché finora non ci è capitato di avere questa necessità”.

Il Real Forte Querceta viaggia decisamente meglio in trasferta che in casa. “Questo dal punto di vista statistico è un dato interessante: sentivo dire ironicamente nelle loro interviste che la partita scorsa sarebbe stata vinta perché è solo una questione di numeri, allora anche in trasferta: se si ragiona sui grandi numeri se la regola è valida in casa è valida anche in trasferta. C’è un motivo per cui ha fatto molto bene in trasferta: è una squadra molto quadrata, che ha grande fisicità sia sulla linea difensiva che davanti, è una squadra che su tutte le situazioni di palla inattiva riesce a mettere centimetri e che quando si abbassa sa coprire molto bene la metà campo e sa dare poche possibilità di gioco agli avversari. E questa cosa premia soprattutto in trasferta, nel calcio in generale, non solo in serie D. È una partita da prendere con le pinze per questi motivi. Penso che si possa far bene, ma penso che sarà una gara completamente diversa da quelle viste finora in casa, nelle quali avevamo incontrato squadre che venivano più alte, che concedevano più profondità tra le linee, possibilità di giocare dentro, mi auguro ci sia questa possibilità anche domani, ma non è nelle caratteristiche del Real Forte Querceta, che tra l’altro è una squadra che oltre ad avere struttura ha anche dei colpi importanti”.

Ancora assente il difensore Carboni. “Manca solo Carboni, per una mia scelta totalmente precauzionale perché il problema fisico è risolto, ma voglio che faccia una settimana piena. Contessa è rientrato in gruppo”.

Ci sarà un po’ di turnover. “A volte cerco di fare degli appunti e cerco di migliorare. Sul discorso dei cambi parliamoci chiaro: non è che cambio per il gusto di cambiare. Il mio obiettivo è tenere la rosa nelle migliori condizioni possibili: ci sono alcuni punti del campo in cui ci riesco di più e altri in cui ci riesco di meno. Il nostro obiettivo è che non ci sia una formazione tipo. Già il fatto che domani cambieremo qualcosina in più rispetto alla seconda partita dell’altro blocco di tre partite è perché penso che ci sia questa possibilità. È cambiato l’attacco, un po’ il centrocampo, dietro è cambiato per necessità, abbiamo cambiato il terzino sinistro un paio di volte. Di solito si cambia solo quando si è costretti. Si cambia perché si vuole che tutti si sentano partecipi e si cambia se questo paga”.

Sull’atteggiamento dei toscani. “Non so quanto il Real Forte Querceta sarà arroccato, ma sicuramente è una squadra solida. La velocità domani è la chiave della partita. Mentalmente dobbiamo essere molto veloci, almeno per un’ora di gara questo aspetto sarà importante. Ma non solo di gambe, veloci nel muovere la palla. Se saremo bravi la metteremo meno sul fisico, se saremo lenti più sul fisico, ed è una cosa troppo rischiosa in questa partita”.

Ancora sul rendimento della squadra. “Sicuramente abbiamo attaccanti che corrono molto bene, ma chi palleggia è ancora troppo lento. Potrebbe tornare titolare Tonelli”.

Come sta Kamara. “Kamara è sfortunato, ha preso un’altra botta alla caviglia. È convocabile ma non è a posto”.

LA 7a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA CLASSIFICA

I CONVOCATI IN CASA RIMINI F.C.
PORTIERI: MARIETTA, PIRETRO
DIFENSORI: BERGHI, CARBONI, CONTESSA, CUCCATO, HAVERI, LO DUCA, PANELLI, PIETRANGELI
CENTROCAMPISTI: ANDREIS, GRESELIN, ISAIA, PARI, SEMPRINI, TANASA, TONELLI
ATTACCANTI: FERRARA, GABBIANELLI, GERMINALE, MENCAGLI, PECCI, PISCITELLA, TOMASSINI

Altre notizie
Le dirette di Icaro Sport

Calcio.Basket del 29 novembre 2021

di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.