Indietro
menu
Rimini (dati ufficiosi)

I voti di preferenza, tra sorprese e conferme. Ecco il nuovo consiglio comunale

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 5 ott 2021 09:00 ~ ultimo agg. 7 ott 19:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A scrutinio ormai ultimato con la netta vittoria di Jamil Sadegholvaad, si va delineando anche la composizione del nuovo consiglio comunale. 20 i seggi per la maggioranza di centrosinistra, nove al centrodestra (compreso quello del candidato sindaco Enzo Ceccarelli), due per la coalizione di Gloria Lisi (uno alla candidata) e uno per Matteo Angelini del 3V. Per l’ufficialità dei nomi ci sarà ancora da attendere ma siamo andati a spulciare la situazione delle preferenze.

Nella coalizione di centrosinistra 11 consiglieri saranno del Partito Democratico. A raccogliere il maggior numero di preferenze è il giovane Edoardo Carminucci (873) davanti agli assessori uscenti Mattia Morolli (811) e Roberta Frisoni (524). Poi Manuela Guaitoli con 459, Luca Cancellieri con 431, Annamaria Barilari 372, Giulia Corazzi 370, Elisa Marchioni 366, Giuseppe Neri 350, Giuliano Zamagni 311 e Matteo Petrucci 307. Al momento restano fuori i consiglieri uscenti Barbara Di Natale (298) e Giovanni Casadei (289). Segue Damiana Bertozzi con 265 preferenze.

Exploit per la lista Jamil Sindaco che porta a sette consiglieri. Le preferenze sono così distribuite: Michele Lari 410, poi i consiglieri uscenti Andrea Bellucci con 383 e Daniela De Leonardis 363, Marco Zamagni 350, Samuele Ramberti 330, Serena Soldati 243 e Ilaria Messori 240. Per due voti resta, al momento, fuori Lucia Lamarra 238 e dietro di lei Daniela Farina (224). Tra i consiglieri uscenti manca la conferma Mirco Muratori (153).

Un consigliere per la lista Futura con Jamil-Azione: il confermato Luca Pasini con 218 preferenze.

Un consigliere per Rimini Coraggiosa, il capolista Marco Tonti con 246 preferenze.

Nel centrodestra, oltre al candidato sindaco Enzo Ceccarelli, siederanno in consiglio quattro esponenti della Lega e quattro di Fratelli d’Italia. Per questi ultimi si confermano i quattro consiglieri uscenti (tre erano cinque anni fa in altri partiti): si conferma re delle preferenze Nicola Marcello con 1.586 davanti a Gioenzo Renzi con 1.043, Filippo Zilli con 663 e Carlo Rufo Spina con 293. 246 le preferenze raccolte da Ada Di Campi e 200 da Nicoletta Gagliani.

Sorprese nella Lega dove a raccogliere il maggior numero di preferenze è Luca De Sio con 722 davanti ad Andrea Pari con 387 e Loreno Marchei con 339. Il quarto seggio va al consigliere uscente Matteo Zoccarato che con 238 preferenze supera di appena due voti l’altro consigliere uscente Gennaro Mauro. Segue Gianluca Sardella con 219. Niente da fare per l’ultimo reduce dal consiglio Carlo Grotti con 58 preferenze.

In consiglio comunale siederanno anche Gloria Lisi e Stefano Brunori (per lui un ritorno dopo il primo mandato Gnassi) che con le sue 95 preferenze è il primo candidato della lista Gloria Lisi sindaco.

Infine posto in consiglio comunale anche per il candidato sindaco 3V Matteo Angelini.

Si tratta di dati ancora ufficiosi che, in particolare per quanto riguarda la maggioranza, potrebbero subire modifiche anche in seguito alle decisioni sulla composizione della Giunta.

Notizie correlate
di Redazione