Indietro
menu
inseguito dai carabinieri

Durante la festa per Valentino tenta il furto di due costosissime bici, poi morde un militare

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 25 ott 2021 17:15 ~ ultimo agg. 26 ott 10:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Mentre all’interno del circuito Marco Simoncelli stava andando in scena il saluto a Valentino Rossi, un 39enne della provincia di Brescia, con alle spalle precedenti, ha cercato di mettere a segno il furto di due e-bike fiammanti, del valore di 3mila euro l’una, che due tifosi svizzeri avevano lasciato incatenate lungo via del Carro. 

Il ladro, che era in compagnia della propria compagna, armato di tronchesi, aveva appena tagliato la catena quando è stato notato da alcuni passanti che hanno subito dato l’allarme alle forze dell’ordine e lo hanno costretto ad abbandonare le bici.

Il 39enne, durante la fuga, ha incrociato una pattuglia della Stazione di Misano che lo ha inseguito. Vistosi braccato, il ladro ha provato a scavalcare il cancello di una proprietà privata, ma i due militari gli si saltati addosso. Ne è nata una violenta colluttazione, con l’uomo che nel tentativo di divincolarsi dalla presa dei carabinieri ha morso uno di loro ad una mano. Alla fine è stato ammanettato e caricato sull’auto di servizio. Dichiarato in arresto per il reato di tentata rapina impropria, questa mattina il 39enne bresciano è comparso in tribunale a Rimini per la direttissima. Il giudice, oltre a convalidare l’arresto, ha applicato nei suoi confronti la misura del divieto di dimora nella provincia di Rimini.

Notizie correlate
Meteo Rimini
booked.net