Indietro
menu
Attese altre comunicazioni

Vaccino. La preoccupazione di Grossi: 41 medici sospesi e 1000 bimbi senza pediatra

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 15 set 2021 14:47 ~ ultimo agg. 16 set 10:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 41 i medici riminesi sospesi dalla professione perché non hanno ottemperato all’obbligo di vaccinazione anticovid. Quasi il 2% dei 2.200 iscritti all’ordine, il doppio rispetto alla media che si riscontra nel resto d’Italia. E ci sono altre comunicazioni in arrivo. “Prima di sospenderli li ho chiamati tutti ma sono riuscito a convincere solo tre colleghi a vaccinarsi”, spiega preoccupato a Tempo Reale il presidente dell’ordine Maurizio Grossi. Alcuni hanno accampato motivazioni di carattere sanitario che non rientrano però tra quelle previste dal ministero. Tra loro ci sono professionisti ormai in pensione ma anche medici di base e ospedalieri, odontoiatri, liberi professionisti (alcuni con lunghe liste d’attesa) e pediatri. In particolare questi ultimi hanno lasciato quasi mille bambini senza assistenza e l’Ausl sta provvedendo in urgenza, ridistribuendoli tra altri pediatri e cercando una nuova figura da inserire.

 

Notizie correlate