Indietro
menu
Tra i 9 e i 18 anni

Un bando per partecipare all'Assemblea dei ragazzi e ragazze dell'ER

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 15 set 2021 11:13 ~ ultimo agg. 11:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nasce in Emilia Romagna un’Assemblea tutta composta da ragazzi e ragazze, (fino a 18 anni), che collaborerà direttamente all’attività dell’ufficio della Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza supportando l’Assemblea legislativa regionale.

Un progetto, ha spiegato la Garante Clede Maria Garavini, “per promuovere e valorizzare la partecipazione di ragazzi e ragazze (dai 9 ai 18 anni d’età) al dibattito e alla vita pubblica, acquisendo il loro punto di vista su tematiche a loro vicine, con l’obiettivo di favorire, in collaborazione con i diversi referenti della Regione, l’elaborazione e l’attuazione di politiche pubbliche rispondenti alle esigenze delle persone di minore età”.

Fra i vari obiettivi del progetto anche quello di creare una rete di realtà giovanili che collabori con l’istituto di garanzia, con l’obiettivo di monitorare l’effettiva applicazione dei diritti dell’infanzia e adolescenza sul territorio regionale.

I ragazzi coinvolti saranno 50 e potranno esprimere opinioni e valutazioni in relazione a tematiche di attualità, provvedimenti in studio o attuati dalla Regione o da altre istituzioni del territorio regionale; potrà formulare proposte di azioni che le istituzioni potrebbero attuare al fine di contribuire al benessere e alla salvaguardia dei diritti delle persone minori di età; potrà proporre e collaborare alla realizzazione di iniziative finalizzate a diffondere la cultura dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

La costituzione dell’Assemblea avverrà tramite avviso pubblico, consultabile tramite a questo link. Le candidature potranno essere presentate, con le diverse modalità indicate nell’avviso, dal 16 settembre all’11 ottobre 2021. Il periodo di partecipazione all’Assemblea sarà di due anni, eventualmente rinnovabili.

La comunicazione dell’avviso sarà veicolata tramite la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale a tutte le scuole della regione. Tutti i ragazzi e le ragazze che invieranno la candidatura verranno in ogni caso inseriti in un elenco che costituirà una preziosa rete di persone di minore età da poter coinvolgere e consultare, se interessate, in altre iniziative di partecipazione.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO