Indietro
menu
domenica 19 settembre

"Tra Usi e abusi". Biciclettata ambientalista lungo il Marecchia

In foto: il Marecchia in secca
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 17 set 2021 16:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si svolgerà domenica 19 settembre la biciclettata “lungo il Marecchia tra usi e abusi“, promossa da un gruppo di associazioni ambientaliste del territorio riminese. Si tratta di un’iniziativa di educazione ambientale outdoor e di sensibilizzazione riguardo al problema, sempre più impellente, dell’approvvigionamento di acqua. La provincia di Rimini, nonostante la ricchezza della conoide del Marecchia, si trova ormai tutte le estati a fare i conti con la scarsità di questa preziosa risorsa.

Tra Rimini e Ponte Verucchio, verrà osservato il fiume sostando in alcuni punti particolarmente significativi per valutare anche i rischi che a causa della carenza idrica corrono le popolazioni e le attività economiche, in primis quelle del settore agricolo e di quello turistico. I partecipanti saranno condotti, con due possibili percorsi di lunghezza diversa, alla scoperta delle risorse e delle criticità che riguardano il fiume.

Il ritrovo è alle 9 al Parco Marecchia, vicino al ponte di legno (o degli Scout).

Dopo le iscrizioni si parte per un primo tratto comune fino al depuratore di Santa Giustina dove i due percorsi si separano. Il più breve consente il rientro a Rimini per la tarda mattinata, quello completo arriva a Ponte Verucchio e prevede la sosta per il pranzo al sacco e il rientro a Rimini a metà pomeriggio. L’iscrizione è obbligatoria con la copertura assicurativa FIAB per RC e infortuni (€ 3 a persona). I partecipanti sono tenuti ad osservare le norme anticovid in vigore, con l’uso della mascherina in caso di assembramento e a sottoscrivere prima della partenza i moduli di iscrizione e autodichiarazione covid.

L’iniziativa, che ha il patrocinio dei Comuni di Rimini, Santarcangelo, Poggio Torriana, Verucchio, si svolge nell’ambito del progetto “Ciclo dell’acqua, uso e riuso”, promosso da Acli, Anpana, dnA Rimini, Fondazione cetacea, I Cammini di Francesco in Emilia Romagna, Italia Nostra, Legambiente, L’Umana Dimora, Marinando, FIAB-Pedalando e Camminando, Piano strategico Rimini venture, Rimini Smoke Box, Volontari soccorso in mare, WWF e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e da Amir.

Programma di dettaglio al sito: www.acquausoeriuso.it

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione