Indietro
sabato 23 ottobre 2021
menu
Calcio Femminile B

San Marino Academy-Roma Calcio Femminile 3-0

In foto: (©SMAcademy/Montrone)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 26 set 2021 18:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Serie B Femminile, 3a giornata | San Marino Academy-Roma Calcio Femminile 3-0

IL TABELLINO
SAN MARINO ACADEMY [3-5-2]: A. Piazza; Montalti, Groff, Venturini (dall’82’ Nozzi); Marrone, Bertolotti, Fusar Poli, Brambilla (dal 68’ Jansen), Menin (dall’82’ Micciarelli); Massa (dall’82’ Papaleo), Barbieri (dal 75’ Baldini). A disposizione: Montanari, Kiamou. Allenatore: Alessandro Recenti.

ROMA CALCIO FEMMINILE [4-3-1-2]: Casaroli; Salm, Silvi, Di Fazio, Orlando (dal 46’ Bevilacqua); Filippi, Novelli (dal 46’ Borg), Polverino; Manno (dall’87’ Farnesi); Georgantzi (dal 79’ Peri), Badawiya. A disposizione: Di Cicco, Chahid, Conti, Di Salvo. Allenatore: Roberto Cafaro.

ARBITRO: Simone Pistarelli di Fermo.
ASSISTENTI: Mauro Ottobretti di Foligno e Simone Piomboni di Città di Castello.

RETI: 3’ Menin, 15’ Fusar Poli, 77’ Marrone.

AMMONITE: Brambilla, Borg.

CRONACA E COMMENTO
Un paio di modifiche alla formazione titolare, dopo l’immeritata sconfitta di Ravenna, per la San Marino Academy: Recenti ufficializza il debutto dall’inizio di Massa e Bertolotti, che prendono il posto di Papaleo e Jansen. Confermati gli altri nove undicesimi, per affrontare la Roma Calcio Femminile a due anni di distanza e per la prima volta in terra sammarinese: l’incontro di ritorno, infatti, non si disputò per la sospensione dei campionati causa pandemia. La San Marino Academy, insieme al Napoli, venne promossa in Serie A per via del miglior coefficiente di punti prodotti.

Come a Ravenna, le Titane partono forte. A differenza di quanto visto in Romagna, arrivano anche i gol: bastano appena tre minuti a Yesica Menin per trovare la prima rete stagionale. Merito di Alessandra Massa, che ha inseguito un pallone destinato al fondo sottraendolo ad Orlando per poi porgerlo al capitano, letale col diagonale radente. Poco dopo ci provano senza esito anche Futsar Poli dalla distanza e Brambilla dal limite: nel mezzo, un’altra incursione di Massa chiusa in corner. È invece il quarto d’ora esatto quando Brambilla guadagna una punizione dai 25 metri, affidata a Fusar Poli: l’ex Como/Riozzese disegna una parabola discendente che sorprende Casaroli e regala il raddoppio alle padrone di casa. Sfida saldamente nelle mani delle Biancoazzurre che al giro di boa della frazione lasciano momentaneamente campo alle avversarie, perdendo un paio di palloni sulla trequarti. Le capitoline non sono però precise nel ricercare Georgantzi e per Piazza non ci sono problemi di sorta. Ben più pericolose le ragazze di Recenti, vicine al tris con Massa. Al 27’ ci prova con una complessa acrobazia, dopo lo sganciamento di Montalti ed il pronto traversone di Marrone, ma è due minuti più tardi che il 3-0 sembrava cosa fatta. Un bel cambio gioco di Bertolotti mette Menin nelle condizioni di cercare la profondità senza pressione: pallone puntuale per Massa che manda a vuoto un’avversaria col tacco e libera un destro a giro su cui è determinante Casaroli ad allungarne la traiettoria in corner. Terza rete che sembrava ormai cosa fatta al 39’, quando sugli sviluppi di un corner Fusar Poli propone al centro un potente rasoterra che supera Casaroli, ma non giunge sul piede di Massa per l’anticipo a due passi dalla porta vuota di capitan Silvi. La prima frazione di gara va in archivio dopo la punizione di Orlando, che libera un gran mancino da notevole distanza chiamando Piazza all’intervento in due tempi.

Cafaro opera due cambi nell’intervallo, ripartendo da Borg e Bevilacqua. Recenti conferma le scelte iniziali, che per poco non pagano fin da subito dividendi in termini di risultato. In primis ci prova Massa, che si lancia in contropiede dopo l’innesco di Barbieri e arriva anche a saltare Casaroli – che la costringe ad allargarsi –. Il suo traversone al centro non trova la partner d’attacco e l’azione sfuma. Poco dopo l’ora di gioco doppia occasione: la prima sugli sviluppi di un angolo, con Menin che non trova la vagante in area piccola. Due minuti più tardi Massa scappa in corsia e va al centro per Barbieri che ripulisce a favore dell’accorrente Bertolotti, che libera un mancino sporco destinato all’angolino – non fosse per il miracoloso intervento di Casaroli –. Al 66’ torna a provarci la Roma Calcio Femminile, con la discesa di Badawiya, che arriva poi alla conclusione controllata in due tempi da Piazza nonostante la pressione al limite del regolamento di Manno. Sul fronte opposto, ancora vicina al tris l’Academy che sbatte sulla traversa con Menin: brava a prendere il tempo alle avversarie su corner di Fusar Poli, la sua zuccata incoccia in pieno il legno a Casaroli battuta. Le padrone di casa continuano a mantenere il pallino del gioco nelle mani, rendendosi nuovamente pericolose su piazzato con Venturini, che svetta di testa senza trovare lo specchio della porta alla mezz’ora della ripresa. L’annunciato e meritato punto del 3-0 arriva al 32’ della ripresa e porta la firma di Antonella Marrone: l’esterno biancoazzurro copre tutta la fascia fino ad arrivare al tiro-cross dal fondo, che scavalca Casaroli e si infila beffardamente sul secondo palo. È il gol che chiude definitivamente l’incontro con un quarto d’ora scarso d’anticipo: le capitoline non si fanno più pericolose dalle parti di una Piazza tutto sommato inoperosa, mentre l’Academy di Recenti – che ne approfitta per far rifiatare qualche giocatrice in vista della trasferta di Bari – non punge più di tanto, se ci eccettua un contropiede lanciato di Baldini che incrocia col mancino chiamando Casaroli al grande intervento.

Ufficio Stampa San Marino Academy