Indietro
menu
confronto a tre

Parcheggi, tasse, sicurezza. Cna Rimini incontra i candidati

In foto: i tre candidati insieme al presidente Polazzi e al direttore Ortalli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 15 set 2021 14:49 ~ ultimo agg. 15:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati sollecitati sui temi cari alle imprese i tre candidati a sindaco Enzo CeccarelliGloria Lisi Jamil Sadegholvaad. Il confronto è stato organizzato dalla CNA che ha proposto, con il suo presidente Marco Polazzi, cinque argomenti di riflessione. Si è partiti dal problema dei parcheggi per cercare di capire quali saranno gli sviluppi sulla zona mare e sui parcheggi scambiatori. Toccato il tema della sicurezza e delle periferie per poi arrivare al tema della tassazione con CNA che ha chiesto impegni precisi per le aziende che producono, smaltiscono e pagano per smaltire i rifiuti speciali ma su cui grava anche la TARI per rifiuti urbani che non producono. Altra tassa iniqua per CNA l’aliquota IMU su beni strumentali come i capannoni.

Tra le problematiche più sentite la burocrazia. Dallo snellimento nelle pratiche per il bonus 110% per un accesso agli atti servono 4 mesi mentre sull’occupazione del suolo pubblico per posizionare una gru servono almeno 30 giorni. Due esempi su come serva ridurre i tempi per sostenere chi fa impresa. Cna chiede un grande intervento per diminuire  i tempi e renderli certi visto che gli adempimenti spesso hanno rilievo sovracomunale grazie alla digitalizzazione ed all’aumento di organico, in particolare degli uffici legati alle pratiche edilizie ed all’avvio di impresa.

Grande preoccupazione per la transizione energetica, l’aumento della bolletta elettrica del 40% previsto per ottobre si ripercuoterà su famiglie ed imprese, servono impegni precisi verso le energie alternative diminuendo l’utilizzo di energia fossile, anche e soprattutto attraverso le strutture pubbliche.

In chiusura il direttore di CNA Rimini Davide Ortalli ha richiamato alcuni temi legati alle infrastrutture: la previsione di un casello ad hoc a servizio della Fiera di Rimini, la nuova SS 16. Fondamentale procedere celermente con la copertura di tutto il territorio con fibra/banda larga e portare a completamento i progetti sulle aree produttive, in particolare quella di Villaggio primo maggio con l’indispensabile bretella di collegamento prevista nel progetto iniziale. Un polo fieristico regionale e un aeroporto competitivo sono obiettivi su cui la futura amministrazione si dovrà impegnare perché strategici per la competitività del territorio e della nostra economia.

Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani