Indietro
menu
Perché non attacca la Lisi?

Microaree. Muratori (Lista Jamil) risponde a Zoccarato: progetto era già accantonato

In foto: Mirco Muratori
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 23 set 2021 13:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il tema delle microaree torna a scaldare il dibattito elettorale. All’intervento di Matteo Zoccarato (vedi notizia) oggi risponde Mirco Muratori, consigliere comunale uscente di Patto Civico e candidato per la lista Jamil. Premettendo che “il progetto microaree è stato definitivamente accantonato dall’attuale amministrazione”, Muratori ricorda che già un anno fa “ si era deciso di trovare una sistemazione in appartamenti per le 5 famiglie rimaste all’interno del campo di via Islanda”.

La puntualizzazione, che fa emergere una discussione turbolenta nella maggioranza uscente sul tema microaree: “Il progetto iniziale delle microaree era stato proposto e difeso a spada tratta dall’allora vice-sindaca Gloria Lisi e mal digerito e contrastato dal gruppo di Patto Civico e non solo, perché ritenuto lontano da un vero percorso di integrazione nella società. Dopo anni di discussione costruttiva in maggioranza e dopo che molte famiglie (6) avevano già scelto spontaneamente di andare in appartamento, si era arrivati a una soluzione che prevedesse, appunto, la chiusura del campo di via Islanda, la sistemazione delle famiglie rimaste, in appartamenti gestiti da Acer, temporaneamente in emergenza abitativa e contestualmente inserite nelle liste di attesa per le case popolari. Tale iter si sarebbe dovuto concludere entro pochi mesi, ma così non è successo per la difficoltà di reperire appartamenti e soprattutto per il nemmeno tanto velato ostruzionismo di Gloria Lisi, che ancora non aveva accantonato la sua “straordinaria” idea delle microaree. Ad ogni modo, se farò parte della prossima amministrazione, mi batterò affinché il progetto di chiusura del campo venga portato a termine in breve tempo”.

Muratori chiude con due frecciate. La prima a Gloria Lisi: “propone la costruzione di una nuova caserma dei Carabinieri a Miramare… Ebbene sono anni che mi sto battendo su questo tema (chiedere all’ex Comandante di Stazione per conferma) e finalmente qualche mese fa abbiamo iniziato a confrontarci con il Dirigente al Patrimonio del Comune (chiedere anche a lui per conferma) per trovare una locazione atta ad ospitare la nuova Caserma, quindi nessuno ha scoperto l’acqua calda”.

 La seconda per Zoccarato: “perché attaccare Jamil sull’argomento e non la promotrice e paladina del progetto microaree, con la quale è vero, ha avuto molti scontri anche pesanti sul tema? Che siano i primi approcci per un eventuale inciucio in caso di ballottaggio? Ai posteri l’ardua sentenza”

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
FOTO