Indietro
menu
Un nuovo spazio

Dipendenze patologiche. A Riccione il taglio del nastro del Social Space

In foto: Sociale Space, l'inaugurazione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 26 set 2021 11:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Taglio del nastro sabato pomeriggio in via Mantova a Riccione per un nuovo spazio di relazione sociale e digitale, “A – Social Space”, promosso dalla Unità Operativa di Dipendenze Patologiche in collaborazione col Distretto di Riccione. Presenti all’inaugurazione Renata Tosi, sindaco e presidente del Comitato socio sanitario del Distretto di cui fanno parte 13 Comuni dell’area sud, e Riccardo Valiero, Direttore del Distretto Riccione Ausl Romagna. Le attività del nuovo spazio saranno rivolte a giovani e persone in età adulta dipendenti da gioco d’azzardo e patologico, videogiochi, difficoltà relazionali, in particolare giovanili. “Sono certa che questo sarà un luogo e punto di riferimento di estrema utilità – ha detto Renata Tosiper tutti coloro che oggi, si trovano a combattere dipendenze che possono rovinare la vita compromettendo le relazioni, sia famigliari che sociali. Ecco perché bisogna agire ai primi segnali e cercare un aiuto dagli operatori sanitari. Questa sede, concessa all’Ausl in comodato gratuito, dovrà essere una sentinella per tutti i Comuni del Distretto di Riccione”. “Si tratta di una struttura molto importante – ha affermato Riccardo Varlierocome punto d’integrazione dei servizi socio-sanitari del territorio per educare le persone alle buone pratiche della tecnologia. Dall’uso del cellulare e dei videogiochi alle varie forme di dipendenza da gioco patologico e d’azzardo. Con la pandemia questo fenomeno si è aggravato, questo sarà uno spazio a disposizione di tutti

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.