Indietro
menu
Giunta assente

Ceccarelli incontra OPI: creare punti assistenza sanitaria. Giunta assente

In foto: l'incontro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 16 set 2021 17:08 ~ ultimo agg. 17:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
 Il futuro della sanità e dell’assistenza sono stati al centro dell’incontro tra il candidato sindaco del centrodestra Enzo Ceccarelli e i rappresentati dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Rimini. Ricevute le lamentele per l’assenza di sindaco e giunta nei momenti di confronto, Ceccarelli propone punti di assistenza sanitaria, sul modello dei quartieri, per cittadini e turisti.

Il resoconto (trasmesso dallo staff di Enzo Ceccarelli):
A giudizio dei rappresentanti dell’OPI, la sanità del futuro prossimo sarà territoriale e il ruolo degli infermieri sarà di primo piano nel progettare un sistema che vede nella casa il principale luogo di cura.
L’attuale numero di infermieri non può soddisfare una domanda di assistenza in continua crescita; da qui nasce la necessità di valorizzare questa professione formando future generazioni di professionisti specializzati e competenti. La mancanza di personale è particolarmente sentita nelle strutture private dedicate agli anziani in cui l’organizzazione e le scarse possibilità di crescita ne limitano significativamente l’attrattività, anche per gli infermieri provenienti dall’estero che guardano con favore alle remunerazioni più elevate degli altri paesi europei.
A queste tematiche generali si aggiungono problematiche locali. Appare evidente a tutti, dopo i lunghi mesi della pandemia, come il tema della sanità sia prioritario; a giudizio dei rappresentanti dell’OPI, non sempre la risposta delle amministrazioni è stata all’altezza di queste aspettative.
Nel caso riminese il confronto politico ha messo in evidenza le assenze del sindaco alle riunioni della conferenza sanitaria territoriale e l’inadeguatezza della sede universitaria del Corso di Laurea in Infermieristica.
La politica ha il dovere di farsi carico della questione infermieristica, a tutti i livelli. Si calcola che in Italia manchino circa 60.000 infermieri e questo dato rischia di ripercuotersi negativamente sulla salute del cittadino, anche a breve termine. Progettualità ad ampio respiro, confronto continuo e riconoscimenti tangibili sono le richieste formulate dal Presidente dell’Ordine Nicola Colamaria.
Tutti questi temi sono stati condivisi da Enzo Ceccarelli. Lo scarso interesse dell’attuale giunta e l’assenza del sindaco su queste problematiche- secondo il candidato sindaco del centro destra – sono emersi in maniera evidente.
“Sono convinto che le politiche di vicinanza rappresentino la giusta soluzione per risolvere i problemi che dobbiamo affrontare. L’assistenza a domicilio è fondamentale per persone in difficoltà e stiamo pensando a creare punti di assistenza sanitaria, sul modello dei quartieri, che possano prendersi cura di cittadini e turisti. Ma soprattutto sono convinto che sia necessario cambiare metodo anche su questi temi: prima vanno ascoltati i problemi delle persone e degli operatori, quindi bisogna studiare le soluzione e dopo vanno prese le decisioni. La politica deve mettere in campo la capacità di ascolto”.