Indietro
menu
Politica Rimini

Affronte (Europa Verde): un Consulta permanente sui cambiamenti climatici per Rimini

In foto: Marco Affronte
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 30 set 2021 15:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una Consulta Permanente cittadina sui cambiamenti climatici a fianco di un assessorato alla Transizione Ecologica. E’ la richiesta che Marco Affronte, capolista per Europa Verde a Rimini, rivolge alla prossima Amministrazione Comunale.


L’intervento di Marco Affronte:

La gravità della crisi climatica e l’urgenza di intervenire drasticamente, è stata nuovamente ribadita, se mai ce ne fosse stato bisogno, in questi giorni alla conferenza dei giovani sul clima, il Youth4Climate. Un’estate di disastri, oltre che caldissima, l’ennesima ormai di una serie sempre più lunga e drammatica, ha bussato forte alla porta della nostra attenzione e della nostra coscienza, seppur “distratti” da un’emergenza pandemica in corso, a mostrarci un futuro sempre più cupo. Un futuro che pesa sulle teste dei ragazzi a Milano, dei giovani di tutto il mondo, dei nostri figli.

Le città e i loro amministratori devono essere parte attiva in prima linea contro il riscaldamento globale. Nelle città si può fare tantissimo, per adattarla ai cambiamenti in corso e per ridurre le emissioni di gas a effetto serra nelle città, lavorando sulla transizione energetica, la mobilità urbana, l’economia circolare, l’uso sostenibile del territorio e con le cosiddette infrastrutture verdi e blu.

È un lavoro intenso, impegnativo, che deve essere anche partecipato. Idee, soluzioni e proposte devono avere la possibilità di provenire da chiunque. Per questo, assieme all’Assessorato alla Transizione Ecologica, sarebbe un buon segnale, da parte della futura Amministrazione, istituire una Consulta Permanente sui Cambiamenti Climatici. Un tavolo che coinvolga tecnici (mobilità, paesaggio, urbanistica) ma anche società civile: comitati, associazioni e gruppi organizzati.

Un organismo che, promosso e guidato dall’Assessorato alla Transizione Ecologica, giocherebbe un ruolo fondamentale nelle politiche ambientali dei prossimi anni, permettendo una discussione ricca di coinvolgimento e partecipazione. Il futuro della sostenibilità passa anche dal metodo con cui questa tematica è affrontata dai cittadini. Io penso che questo sia il momento giusto per chiedere aggregazione, lavoro di squadra e soluzioni efficaci.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO