Indietro
menu
Sette gli incroci monitorati

Quasi 8.100 passaggi col rosso da inizio anno a Rimini

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 8 set 2021 14:05 ~ ultimo agg. 14:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono state quasi 8.100 le infrazioni immortalate nei primi sette mesi dell’anno dai tredici impianti di rilevamento posizionati su sette incroci semaforici del territorio comunale. Un numero in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente quando, occorre sottolineare, gli spostamenti erano stati pochi per via delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria: le violazioni  registrate furono allora ben 6.355.

Il maggior numero di infrazioni è stato rilevato dai due impianti presenti tra Via Regina Margherita e Via Catania, attivati in entrambe le direzioni nel gennaio del 2020: sono state 2.706 le infrazioni registrate, con un aumento del 33% per l’impianto installato in direzione nord e del 23% per quello in direzione sud.  Intensa anche l’attività di monitoraggio dei due impianti presenti all’incrocio tra viale Principe Amedeo e via Perseo: al 31 luglio scorso sono stati 2.518 i passaggi col rosso ripresi dalle videocamere, con un aumento rispetto al 2020 del 55% in direzione monte e del 48% in direzione mare. Complessivamente i due incroci raccolgono i due terzi delle violazioni complessive rilevate dall’intera rete attiva sul territorio.

Gli altri incroci sotto controllo automatizzato sono Via Chiabrera -via Giangi-via Satta, Statale 72-Via Gazzella; Via Caduti di Marzabotto – Via di Mezzo; Via Siracusa -Via Tommaso; Via Beltramini – Via Sacramora (quest’ultimo monitorato solo direzione mare).

La sanzione prevista per il passaggio col rosso è di 167 euro con la decurtazione di 6 punti sulla patente.

Notizie correlate